Champions Cup, successo pesante del Leinster che va in finale: 38-16 agli Scarlets



È il Leinster la prima finalista della Champions Cup. Il club, già favorito alla vigilia, con il suo gioco domina la partita e lascia davvero poco spazio agli Scarlets.

Calcio d’inizio all’Aviva Stadium da parte del XV in maglia rossa che al 7’ guadagna un fallo capitalizzato in mezzo i pali da Halfpenny. Rispondono subito i padroni di casa con la meta di James Ryan valutata positivamente dal tmo. Trasformazione di Sexton. Punteggio di 7-3 al 10’. Leinster ha in mano la partita e mette in continua pressione dentro i 22 metri gli avversari. Al 19’ altri tre punti marcati da Sexton, 10-3. Al 22’ su mischia ordinata gli Scarlets guadagnano una punizione. Dalla piazzola Halfpenny con il destro centra i pali e accorcia le distanze, 10-6. Al 27’ Cian Healy schiaccia il pallone in meta. Azione che nasce da una mischia chiusa dentro i 5 metri. Vari tentativi che poi si concludono con il successo. Trasformazione di Sexton e il divario si allarga: 17-6. A testa bassa il XV in trasferta si riversa nella metà campo avversaria e ne ricava una azione che è di qualità. Calcio guadagnato e al 34’ Halfpenny mette a segno altri tre punti: 17-9. Prima dell’intervallo gli irlandesi trovano un’altra marcatura pesante con Fergus McFadden che si fa male e poi non rientrerà dagli spogliatoi. Continuo attacco nei 22 metri, poi vantaggio numerico che porta l’ala a realizzare. Sexton chiude i primi 40’ sul 24-9. Ripresa che inizia male ancora per i rossi che portano subito  

Leinster in attacco dentro i propri 5 metri. Per la prima volta con una pressione continua la formazione da Leo Cullen non trova la meta. Solo un placcaggio alto consente agli Scarlets di uscire dopo 7’ dalla sola fase difensiva. Ma è solo un caso, con il solito gioco fatto di calci e successivo recupero del pallone, arriva la quarta meta con Scott Fardy trasformata dal mediano di apertura, 31-9 al 50’.  Altri 10’ e anche Sexton si toglie la soddisfazione personale. Il numero 10 porta la sua squadra sul 38-9 e poi viene sostituito. Partita in cassaforte in due terzi di gara. Il tmo fa annullare la doppietta a Fardy. Prima della fine giunge la meta anche degli ospiti. Sotto i pali va Tadhg Beirne e poi la trasformazione di Patchell.


M.S.Network Sas Nona Strada 19a 35129 Padova -I-

+39 0498079914

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed e' aggiornato secondo la disponibilita' e la reperibilita' dei materiali. Pertanto non puo' essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. I dati citati nel blog sono forniti come reperiti dalle rispettive fonti, ma non esenti da possibili errori di trascrizione. Qualunque azione presa dopo avere letto notizie riportate su questo blog non implica responsabilita' nei confronti degli autori del sito. Si consiglia quindi di verificare direttamente i dati nei siti di origine prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.