Eccellenza: si gioca domenica il sesto turno, sabato spazio a ITAvFIJI


Petrarca-Medicei, si gioca domenica 12 novembre al Centro Memo Geremia. A San Donà invece il XV di Ansell gioca per lo stop ai bresciani di Calvisano.


In un weekend ricchissimo di appuntamenti internazionali, tra Italia contro Fiji, Inghilterra e Argentina, Galles e Australia, la Francia che aspetta gli All Blacks, il massimo campionato italiano non si ferma: domenica il via alla sesta giornata di Eccellenza.

Incontro attesissimo, oltre a quello che vedrà il XV di coach Ansell sfidare i campioni d'Italia a casa loro, è quello di domani pomeriggio tra gli uomini gigliati di Presutti e i signori padovani tutti neri.

Il Toscana Aeroporti Medicei di Firenze è la squadra, insieme al San Donà, più in forma al momento e sta esprimendo un bel gioco concreto. Reduce dalla vittoria 34-17 sul Conad Reggio, il XV rossoargento estende il suo trend positivo grazie alle molteplici qualità del proprio team e alla notevole profondità dell'organico, capace di compensare senza cali i cambi e gli infortuni. Nota di merito al mediano d'apertura gallese Dan Newton (174cm x 84kg) al terzo posto nella classifica dei marcatori con 7 calci piazzati e 8 trasformazioni per un totale di 37pt e una percentuale al piede che si avvicina al 100%. Gli fa compagnia un altro specialista della piazzola: l'ex bersagliere Stefan Basson, protagonista da ben undici anni in Eccellenza, con 22pt di cui 2 calci piazzati, 2 drop e 5 trasformazioni. Il cecchino sudafricano, dopo dieci stagioni giocate a Rovigo, fa adesso parte della rosa di Presutti. Oppressivi nel gioco aperto, attenti nel bd e tanto solidi in difesa, il terza linea franco-italiana Mountariol, il sudafricano di forgia Super Rugby Greef e il 3/4 centro Rodwell sono alcuni dei giocatori più pericolosi che i veneti incontreranno domani.

"Sappiamo che a Padova sarà difficilissimo, loro hanno una rosa con valori diversi e ambizioni diverse, oltre ad una storia importante" ha dichiarato il Presidente Lucibello (fonte medicei.com). "Il nostro primo obiettivo è dare il massimo, domenica per domenica, stiamo con in piedi per terra" conclude poi coach Presutti.

E in effetti domenica 12 novembre non sarà facile per nessuno al Memo Geremia.

Il Petrarca di Andrea Marcato sta mandando forti segnali al campionato, già alla sesta giornata, imponendosi come una squadra consistente che riesce il più delle volte ad imporre subito il proprio ritmo di gioco. Lo scorso weekend ha saputo gestire al meglio ogni buona occasione contro le Fiamme Oro (ad esempio il giallo a Caffini) e nel momento decisivo si è imposto facendo tutte le scelte giuste senza nemmeno cedere mai alla stanchezza di una gara importante, sia sul piano fisico oltre che su quello mentale.

"Al primo tempo non abbiamo indugiato tanto, l'unica cosa che ci ha tenuti lontano dal sviluppare subito il nostro gioco è stato un insieme di errori soft" dichiara coach Marcato in settimana riferendosi all'indugio iniziale che ha caratterizzato il primo tempo della scorsa partita ma che in realtà era soltanto il principio del metabolismo di una squadra forte che si preparava a macinare ogni gesto. Qualche movimento della 3/4 non molto curato, piccole distrazioni, i primi soliti dieci minuti di ipercombustione che tradiscono l'attenzione dei giocatori con gli occhi e le mani orientati verso l'attimo successivo di quello che bisogna giocare.

"Quello su cui stiamo lavorando è il DNA della nostra squadra, ripartendo dalle cose semplici fatte bene ci verrà sempre più facile raggiungere e metabolizzare strategie di gioco sempre più complesse." continua Marcato.

"C'è buona profondità in organico e abbiamo la possibilità di comporre una mischia di grande livello contro i Medicei (perfetti in touche e nei drive di 25m con Reggio e Mogliano)

Secondo la mia strategia, posso scegliere con non poche difficoltà il mio pacchetto di mischia perché in molti stanno facendo davvero bene al momento". E' il reparto di terza linea infatti quello che appare più affollato. Conforti e Nostran lavorano sempre in modo notevole e, nonostante siano giocatori simili, non manca occasione che rispettivamente apportino in campo le loro peculiarità. Inoltre si da ampio spazio ai giovani questa stagione come dimostra l'alto minutaggio di giocatori come Lamaro, Rizzi (al momento infortunato e fermo al quarto posto in classifica marcatori) e Cannone. Fra tutti, Michele Lamaro sembra si stia conquistando sempre di più la maglia da titolare: ottime mani, molto abile e incisivo nel gioco, grande agilità nonostante la mole (188cm x 103kg), doti da ball carrier e impatti degni di nota. Non a caso lui, insieme ai sopracitati e poi anche Scagnolari e Coppo, saranno la componente petrarchina al raduno della Nazionale U20, impegnata a Parma dal 13 al 16 novembre.

Fasi statiche, mantenimento del possesso e la velocità dei punti d'incontro e del gioco offensivo sono i compiti che i tutto neri dovranno eseguire in modo esemplare nella gara di domani contro un avversario che farà di tutto per farli cadere in errore.

"Noi restiamo sempre ambiziosi e puntiamo ai play-off. Per arrivarci puliremo le basi e presteremo molta attenzione alla disciplina" conclude Marcato.

#ECCELLENZA #PETRARCA #medicei #marcato #presutti

0 visualizzazioni

M.S.Network Sas Nona Strada 19a 35129 Padova -I-

+39 0498079914

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed e' aggiornato secondo la disponibilita' e la reperibilita' dei materiali. Pertanto non puo' essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. I dati citati nel blog sono forniti come reperiti dalle rispettive fonti, ma non esenti da possibili errori di trascrizione. Qualunque azione presa dopo avere letto notizie riportate su questo blog non implica responsabilita' nei confronti degli autori del sito. Si consiglia quindi di verificare direttamente i dati nei siti di origine prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.