• Admin

Italrugby, Allan: "Concorrenza nel ruolo? Importante per continuare a crescere"

Secondo giorno di lavoro presso la Cittadella del Rugby di Parma per la Nazionale Italiana Rugbgy. Nella mattinata allenamento diviso per reparti per la squadra guidata dal Capo Allenatore Franco Smith che ha diviso il gruppo in avanti e trequarti alternandoli in sedute di lavoro sul campo e palestra.


Nel pomeriggio odierno alle 16 è in programma un nuovo allenamento, collettivo, sempre sul campo delle Zebre. “Sono giorni intensi e abbiamo tanta voglia di fare bene con la maglia della Nazionale. Manca circa un mese e mezzo alla partita con l’Irlanda – ha dichiarato Tommaso Allan, mediano di apertura azzurro e del Benetton Rugby – e tutti noi non vediamo l’ora di poter scendere nuovamente in campo con l’Italia”.


“Abbiamo un gruppo con giocatori di esperienza ma anche tanti giovani interessanti che si sono messi in mostra con la Nazionale Under 20. La concorrenza? E’ un fattore che ti porta a spingere e a chiedere di più a te stesso. E’ una componente fondamentale nel rugby ma nello sport in generale. Sono stato abituato sia nel club che in Nazionale a convivere con più giocatori che lottano per la stessa maglia. Nessuno ha il posto assicurato e bisogna lavorare tanto per avere un posto da titolare”.


Chiusura sui due derby di Guinness PRO14 – tra Zebre e Benetton – che hanno chiuso la stagione 2019/20 la scorsa settimana: “Era importante tornare a giocare. A tutti mancava l’aria che si respira in campo. Nel primo match abbiamo commesso alcuni errori che nei termini del risultato finale sono stati decisivi. Nella seconda partita, a Parma, siamo stati più cinici cercando di sfruttare al meglio a nostro favore le occasioni che abbiamo avuto” ha concluso Allan.


fonte@Italrugby

53 visualizzazioni

M.S.Network Sas Nona Strada 19a 35129 Padova -I-

+39 0498079914

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed e' aggiornato secondo la disponibilita' e la reperibilita' dei materiali. Pertanto non puo' essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. I dati citati nel blog sono forniti come reperiti dalle rispettive fonti, ma non esenti da possibili errori di trascrizione. Qualunque azione presa dopo avere letto notizie riportate su questo blog non implica responsabilita' nei confronti degli autori del sito. Si consiglia quindi di verificare direttamente i dati nei siti di origine prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.