La Spagna perde partita, immediata qualificazione ai mondiali e testa. Ko 18-10 in Belgio e caccia a




Giornata da dimenticare, in tutti i sensi, per il rugby spagnolo. Il 18 marzo 2018 doveva essere una data storica, quella della qualificazione al mondiale di rugby in programma il prossimo anno in Giappone. Invece a festeggiare questo risultato è la Romania che, nonostante il ko contro la capolista Giorgia per 25-16, si piazza al secondo posto del cosiddetto 6 Nazioni B. Ma oltre all'aspetto prettamente sportivo, la Spagna non potrà cancellare quando è successo a fine partita, quando, da parte dei propri atleti, è iniziata una vera e propria caccia all'uomo nei riguardi dell'abitro, ovvero il signor Vlad Iordachescu che, guarda caso, è di nazionalità rumena. I primi a scatenarsi sono Barthere e Guillaum. I giocatori di casa, organizzatori, e steward provano a difendere il direttore di gara che alla fine riesce a rientrare negli spogliatoi. A Bruxelles finisce 18-10. La sconfitta del XV del CT Santiago Santos non preclude perà la possibilità alla Spagna di andare, per la seconda volta nella sua storia, al mondiale. Facendo un riepilogo di quello che è scaturito in questo torneo, la Georgia che era già qualificata giocherà nella Pool D con Australia, Galles, Figi e Uruguay. La Romania finisce quindi nel gruppo con Irlanda, Scozia e Giappone. La quinta squadra emergerà dal play-off che vedrà come protagonista, suo malgrado, pure la Spagna: gli iberici dovranno affrontare il Portogallo. In caso di successo ci sarà un altro spareggio per la Spagna, ovvero quello contro Samoa. E così in Giappone potremmo vedere Spagna-Romania. Risultati ultima giornata Georgia – Romania 25-16 Germania – Russia 3-57 Belgio – Spagna 18-10


M.S.Network Sas Nona Strada 19a 35129 Padova -I-

+39 0498079914

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed e' aggiornato secondo la disponibilita' e la reperibilita' dei materiali. Pertanto non puo' essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. I dati citati nel blog sono forniti come reperiti dalle rispettive fonti, ma non esenti da possibili errori di trascrizione. Qualunque azione presa dopo avere letto notizie riportate su questo blog non implica responsabilita' nei confronti degli autori del sito. Si consiglia quindi di verificare direttamente i dati nei siti di origine prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.