Le ragazze del Colorno vincono lo Scudetto



Il Rugby Colorno è campione d’Italia. La squadra di coach Prestera si prende la rivincita della finale persa nella passata stagione e al “Pata Stadium” di Calvisano batte 29-20 il Valsugana, campione in carica, nell’ultimo atto della stagione della Serie A Femminile. Parte molto bene il Colorno che muove bene l’ovale sull’out mancino d’attacco e, dopo una meta sfiorata da Giada Franco, il risultato viene sbloccato al 7’ da Cioffi che porta la sua squadra sul 5-0. Dopo un momento di smarrimento, in cui le campionesse d’Italia in carica hanno perso per infortunio Beatrice Rigoni, il Valsugana rialza la testa e trova il pareggio al minuto 14 su una ripartenza sbagliata delle avversarie con Andreaggi che approfitta dell’errore per impattare il risultato sul 5-5. La squadra di coach Prestera tiene molto bene il campo e si riporta in vantaggio al 21’ con un’azione personale dell’azzurra Michela Sillari che supera con un calcio a seguire la difesa avversaria per poi andare in meta in solitaria, spostando con la trasformazione il parziale sul 12-5. Il Colorno gioca meglio, ma l’esperienza del Valsugana si fa sentire in fase offensiva e il risultato viene nuovamente impattato da un’azione in velocità che porta alla meta di Vitadello trasformata da Ruzza al 31’. Le padovane pochi minuti dopo aver ritrovato l’equilibrio restano in inferiorità numerica a causa del giallo rimediato da Guariglia per un placcaggio alto al 34’ e, nel finale di tempo, subiscono l’incedere delle emiliane che concludono al meglio una mischia a ridosso dei pali avversari con Giada Franco che grazie alla trasformazione di Sillari chiude la prima frazione sul 19-12. Il Colorno inizia a spron battuto il secondo tempo tempo e con Michela Sillari riesce a ottenere il massimo vantaggio al 43’ con un calcio piazzato che vale il momentaneo 22-12. La parità numerica ristabilita dona nuova verve al Valsugana che riesce ad accorciare le distanze con una bella azione iniziata da Ruzza e finalizzata da Stoppa che vale il 17-22 al 51’. Le padovane cavalcano l’onda e rosicchiano altri punti preziosi alle avversarie con Ruzza che centra i pali su calcio piazzato per il 20-22 al minuto 56. Il Colorno rialza la testa e nel peggior momento del proprio match trova la meta del bonus offensivo con un’azione in velocità che manda Fontanella in solitaria oltre la difesa avversaria: Sillari trasforma e inchioda il risultato sul 29-20 al 66’. Calvisano, “Pata Stadium” – sabato 2 giugno 2018 Finale Serie A Femminile Valsugana Padova v Rugby Colorno (12-19) Marcatori: p.t. 7’ Cioffi (0-5); 14’ m. Andreaggi (5-5); 21’ m. Sillari tr. Sillari (5-12); 31’ m. Vitadello tr. Ruzza (12-12); 39’ m. Franco tr. Sillari (12-19); s.t. 43’ c.p. Sillari (12-22); 51’ m. Stoppa (17-22); 57’ c.p. Ruzza (20-22); 66’ m. Fontanella tr. Sillari (20-29) Valsugana Padova: Ostuni Minuzzi V.; Vitadello, Guariglia, Folli, Andreaggi; Rigoni (9’ Ostuni Minuzzi C.), Zatti (45’ Salvadego); Giordano (cap.), Veronese, Fenato; Stoppa, Ruzza; Galiazzo (73’ Jeni), Cerato, Migotto A disposizione non entrate: Frezza, Belluco, Capellazzo, Cuman, Nascimben All. Bezzati Rugby Colorno: Fontanella; Ranuccini (69’ Verini), Cioffi, Sillari, Bonaldo; Madia (cap.), Barbieri; Boledi, Sgorbini (79’ Merusi), Franco; Merlo (72’ Ippolito), Sberna; Turani, Appiani (72’ Di Masi), Giacomoli. A disposizione non entrate: Casolin, Caci, Fiorelli, Cornia All. Prestera Arb. Clara Munarini (Parma) AA1 Maria Giovanna Pacifico (Benevento), AA2 Francesca Giuliani (Milano) Quarto Uomo: Beatrice Smussi (Brescia) Cartellini: 34’ giallo a Guariglia (Valsugana Padova) Calciatori: Sillari (Rugby Colorno) 4/5; Ruzza (Valsugana Padova) 2/4 Note: giornata calda e soleggiata. Presenti circa 3.300 spettatori. Punti conquistati in classifica: Valsugana Padova 0; Rugby Colorno 5 Woman of the Match: Giada Franco (Rugby Colorno) 


0 visualizzazioni

M.S.Network Sas Nona Strada 19a 35129 Padova -I-

+39 0498079914

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed e' aggiornato secondo la disponibilita' e la reperibilita' dei materiali. Pertanto non puo' essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. I dati citati nel blog sono forniti come reperiti dalle rispettive fonti, ma non esenti da possibili errori di trascrizione. Qualunque azione presa dopo avere letto notizie riportate su questo blog non implica responsabilita' nei confronti degli autori del sito. Si consiglia quindi di verificare direttamente i dati nei siti di origine prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.