Rovigo non sbaglia l'ultima in casa



Fin dai primi minuti la partita si dimostra intensa ed equilibrata, con i rossoblù che guadagnano terreno grazie alla buona prova del pack e i Medicei che oppongono una solida difesa. Sono i gigliati ad ottenere i primi punti dalla piazzola con Newton dopo 11 minuti dal fischio d'inizio, dopo una cartellino giallo rimediato da Ferro. I Bersaglieri peccano di indisciplina e al 15' vengono puniti nuovamente con un cartellino giallo a De Marchi, i Medicei hanno quindi l'opportunità di allungare ulteriormente ma il calcio da lunga distanza di Basson esce alla destra dei pali. Rovigo non demorde e confina i gigliati nella loro metà campo fino al 28' quando il rientrato Ferro si fa perdonare il cartellino rimediato ad inizio partita e segna la meta che poi Mantelli trasforma per il 7-3. I Medicei si dimostrano molto agguerriti e riescono a spostare il gioco al limite dei 22 rossoblù dove Basson al 34' s'inventa il drop che accorcia le distanze sul 7-6. I Bersaglieri rispondono subito e finalmente si vede una bella azione dei trequarti rodigini che si concretizza con una meta sotto i pali di Barion, facilmente trasformata da Mantelli per il 14-6. Negli ultimi istanti del primo tempo i rossoblù sfiorano la meta, nuovamente con Ferro, non concessa per in avanti, e le squadre tornano agli spogliatoi sul 14-6.

All'inizio della ripresa Rovigo si porta in attacco nei 22 avversari ma si scontra con l'organizzata difesa dei Medicei che costringe i rossoblù a sostare nei pressi dei 5 metri senza concretizzare. Dopo molti tentativi i Bersaglieri riescono a sfondare la difesa avversaria con un drive da touche sui 5 metri gigliati e a segnare la terza marcatura di giornata a firma di capitan Momberg, trasformata da Mantelli per il 21-6. La meta del bonus arriva al 61', ancora grazie ad un drive avanzante nato da touche al limite dei 5 metri dei Medicei, e a segnarla è Muccignat, premiato anche come Man of the Match, e ancora una volta Mantelli si conferma preciso dalla piazzola mettendo dentro i pali la trasformazione. Nei minuti finali della partita i Medicei riescono a spostare il gioco al limite dei 22 rossoblù ma senza riuscire a concretizzare grazie al gran lavoro difensivo dei Bersaglieri, e l'arbitro fischia la fine sul 28-6.

"È stata una gran bella partita – afferma alla fine del match l'head coach rossoblù Joe McDonnell – sapevamo che i Medicei sarebbero scesi in campo dando il 100% e così è stato, con l'arma in più di Basson nelle retrovie che è sempre una garanzia. Ho avuto timore che i due cartellini gialli consecutivi potessero penalizzarci maggiormente ma sono stati bravi i ragazzi a rimanere concentrati e a costruire le fasi che ci hanno portato a segnare. Una volta ottenuto il bonus e raggiunto l'obiettivo ci siamo rilassati, senza però concedere troppo spazio all'avversario. Sono molto contento e faccio i complimenti a tutti i ragazzi per come hanno giocato. Con la sorprendente sconfitta del Calvisano contro la Lazio e il ko del San Donà con le Fiamme Oro i giochi per i playoff sono tutti riaperti, sabato prossimo a Padova abbiamo la seconda chance di arrivare primi in classifica e non possiamo sbagliare".


0 visualizzazioni

M.S.Network Sas Nona Strada 19a 35129 Padova -I-

+39 0498079914

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed e' aggiornato secondo la disponibilita' e la reperibilita' dei materiali. Pertanto non puo' essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. I dati citati nel blog sono forniti come reperiti dalle rispettive fonti, ma non esenti da possibili errori di trascrizione. Qualunque azione presa dopo avere letto notizie riportate su questo blog non implica responsabilita' nei confronti degli autori del sito. Si consiglia quindi di verificare direttamente i dati nei siti di origine prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.