RUGBY LEAGUE: Un'Italia bella a metà si arrende al Galles.



Un'Italia bella a metà si arrende al Galles: 14 - 20 il finale,Primo tempo: 14-10 Gli azzurri ora sfideranno la Russia nello spareggio Mondiale di Leigh, Inghilterra

Un'Italia bella a metà si arrende ad un Galles fisico e molto ben messo in campo: gli uomini di Cameron CIRALDO giocano un primo tempo impeccabile, poi però crollano mentalmente e il Galles nella seconda frazione chiude il match e stacca il biglietto per il Mondiale 2017. Gli azzurri dimostrano sul campo di essere una squadra, reagiscono ad ogni colpo inferto dal Galles, passano in vantaggio e chiudono il primo tempo in vantaggio, poi il crollo fisico e mentale. <<Peccato perché abbiamo dimostrato di poter competere a questi livelli - commenta Orazio D'Arro', presidente della FIRL - ho visto una squadra unita e molto determinata in mezzo al campo. Tutti segnali molto positivo guardando al prossimo futuro. Noi il Mondiale lo vogliamo e andremo in Inghilterra per conquistare la possibilità di essere protagonisti nel 2017>>. Tra gli Azzurri grande prova di Santi e di Capitan Reithmuller. Anche l'Italia A è uscita sconfitta dalla partita contro il Belgio (16 - 26): i ragazzi dei coach Rolleston e Cuomo, tuttavia, hanno messo sul campo una gran voglia e anche qualche bella giocata. Cosa è mancato? L'affiatamento. Con qualche allenamento assieme in più l'esito del match sarebbe stato completamente difcerenge; ci sono importanti qualità nel gruppo azzurro e giovani molto interessanti.

ITALIA 14 2. Chris Centrone 3. Justin Castellaro 15. Christophe Calegari 4. Mirco Bergamasco 5. Richard Lepori 6. Terry Campese 7. Ryan Ghietti 8. Shannon Wakeman 9. Dean Parata 10. Gavin Hiscox 11. Jayden Walker 12. Brenden Santi 13. Joel Reithmuller

A disposizione:: 1. Mason Cerruto 14. Col Wilkie 16. Kieran Quabba 17. Gioele Celerino

METE: Wilkie (26), Castellaro (29) TRASFORMAZIONI: Campese 3/3

GALLES 20 1. Elliot Kear 2. Rhys Williams 26. Ben Morris 16. Andrew Gay 3. Dai Evans 6. Courtney Davies 17. Matty Fozard 8. Gil Dudson 9. Lloyd White 10. Craig Kopczak 11. Rhodri Lloyd 12. Phil Joseph 13. Steve Parry

A disposizione: 14. Joe Burke 15. Anthony Walker 23. Sam Hopkins 24. Danny Ansell

METE: Morris (16, 59), Walker (37), Gay (52) TRASFORMAZIONI: Davies 2/4

Arbitro: Chris Campbell Pubblico: 839

Crediti foto: la meta di Ben Morris - by Ian Lovell


0 visualizzazioni

M.S.Network Sas Nona Strada 19a 35129 Padova -I-

+39 0498079914

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed e' aggiornato secondo la disponibilita' e la reperibilita' dei materiali. Pertanto non puo' essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. I dati citati nel blog sono forniti come reperiti dalle rispettive fonti, ma non esenti da possibili errori di trascrizione. Qualunque azione presa dopo avere letto notizie riportate su questo blog non implica responsabilita' nei confronti degli autori del sito. Si consiglia quindi di verificare direttamente i dati nei siti di origine prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.