TOP12 - Le Fiamme violano il campo di un Calvisano in serie nera: maturità e determinazione le armi


Guidi: «Abbiamo dimostrato una grande maturità e, soprattutto, una continuità nella prestazione, che era quel che stavamo cercando. Siamo stati bravi fino all’ultimo, quando i nostri avversari hanno tentato il tutto per tutto con il coltello tra i denti, perché non ci siamo disuniti, così come ci era accaduto altre volte. Non voglio fare i complimenti ai singoli, ma a tutti indistintamente: abbiamo dimostrato di essere una vera e propria “squadra”, anche di grande qualità, in tutto e per tutto».


Calvisano (BS) – Giornata storica per il XV della Polizia di Stato che, per la prima volta nella sua storia recente, batte il Calvisano e, allo stesso tempo, espugna il “Pata Stadium”.

Finisce 7 a 8 per i Cremisi che, per la seconda volta consecutiva, conquistano vittoria e quattro punti in classifica con il minimo scarto sul campo, ma il punteggio non deve trarre in inganno, poiché a Calvisano è stata battaglia vera sul campo.

Un match fortemente condizionato dalle condizioni atmosferiche e dalla pesantezza del manto erboso che, di certo, non hanno favorito il bel gioco ma che, nonostante tutto, non hanno impedito alle Fiamme di tornare a casa con il bottino pieno.

Sono stati ottanta minuti in cui il XV della Polizia di Stato ha mostrato di meritare il terzo posto in classifica, arrivato con i quattro punti presi oggi, mettendo in campo un mix perfetto tra voglia di vincere, difesa quasi impenetrabile e, soprattutto, lasciando a casa quegli errori che avevano caratterizzato alcuni match, sapendo dimostrare di non disunirsi e di essere “squadra” nei momenti più difficili. È stato così soprattutto negli ultimi minuti, giocati in inferiorità numerica, in cui i padroni di casa si sono rifatti sotto accorciando pericolosamente le distanze. Ma le Fiamme di oggi sono riuscite a respingere tutti i rabbiosi attacchi di un avversario ferito davanti al proprio pubblico.

«Oggi abbiamo dimostrato una grande maturità – ha dichiarato un soddisfatto Gianluca Guidi al termine degli ottanta minuti – e una continuità nella prestazione che era quel che stavamo cercando. Siamo stati bravi fino all’ultimo, quando i nostri avversari hanno tentato il tutto per tutto con il coltello tra i denti, perché non ci siamo disuniti, così come ci era accaduto altre volte. Non voglio fare i complimenti ai singoli, ma a tutti indistintamente: un mix perfetto tra giovani di talento e giocatori di grande esperienza che, in questa partita, hanno dimostrato di essere una vera e propria “squadra”, anche di grande qualità, in tutto e per tutto. Ora ci godiamo questa gran bella vittoria, ma da lunedì di nuovo testa a Calvisano: vogliamo dimostrare che quello di oggi non è stato un caso».

Con la vittoria di oggi le Fiamme si assestano al terzo posto in classifica a quota 14 punti, con una lunghezza di vantaggio sul Rovigo, una di distanza dal Valorugby secondo e a tre dalla capolista Argos Petrarca.

Sabato prossimo il campionato si fermerà per dar spazio alle Coppe e il XV della Polizia di Stato, impegnato nel Continental Shield, osserverà un turno di riposo, per tornare in campo, di nuovo a Calvisano nel primo incontro della Coppa europea, sabato 20 ottobre alle 15.

Il campionato dei Cremisi riprenderà domenica 28 ottobre alle 15 in trasferta contro la matricola Valsugana, nel posticipo della 5^ giornata del “Top12”.

Il tabellino

Marcatori: p.t. 4’ c.p. Ambrosini (0-3); 32’ m. Favaro (0-8) s.t. 70’ m. De Santis t. Pescetto (7-8)

Patarò Calvisano: Van Zyl; Bruno; De Santis; Mazza; Garrido Panceyra; Pescetto; Semenzato; Vunisa (78’ Koffi); Zdrilich; Archetti (cap); Van Vuren (58’ Zanetti); Andreotti; Leso (78’ Biancotti); Morelli; Fischetti;

all. Brunello

Fiamme Oro Rugby: Biondelli; G. d’Onofrio; Gabbianelli; Forcucci (58’ Massaro); Bacchetti (63’-73’ Vannozzi); Ambrosini; Marinaro (71’ Parisotto); Favaro; De Marchi; Bianchi; Caffini (cap.); U. d’Onofrio (66’ Fragnito); Nocera; Moriconi (66’ Kudin); Zago;

all. Guidi

arb.: Schipani (Benevento)

AA1 Trentin (Lecco) AA2 Roscini (Milano)

Quarto Uomo: Cillone (Brescia)

Cartellini: 63’ giallo Nocera (Fiamme Oro Rugby)

Calciatori: Pescetto (Patarò Calvisano) 1/1; Ambrosini (Fiamme Oro Rugby) 1/2

Note: giornata piovosa, 18°, spettatori 1100 circa.

Punti conquistati in classifica: Patarò Calvisano 1 – Fiamme Oro Rugby 4

Man of the Match: Jacopo Bianchi (Fiamme Oro Rugby)

#top12

1 visualizzazione

M.S.Network Sas Nona Strada 19a 35129 Padova -I-

+39 0498079914

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed e' aggiornato secondo la disponibilita' e la reperibilita' dei materiali. Pertanto non puo' essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. I dati citati nel blog sono forniti come reperiti dalle rispettive fonti, ma non esenti da possibili errori di trascrizione. Qualunque azione presa dopo avere letto notizie riportate su questo blog non implica responsabilita' nei confronti degli autori del sito. Si consiglia quindi di verificare direttamente i dati nei siti di origine prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.