I primi della classe impreparati a Parma

1/10/2017

Le Zebre arrestano la striscia di vittorie consecutive della provincia irlandese. 

 

 Zebre 27 Ulster 23. 

Gli irlandesi forse hanno peccato un pò di superbia o forse non erano abbastanza preparati per questo match sorprendentemente insidioso, una cosa però è certa: davvero in pochi si aspettavano una vittoria cosi brillante del XV del Nord Ovest contro i padroni della Conference B. 

Freschi della vittoria esterna a Port Elizabeth, le Zebre continuano a vincere, e questa volta lo fanno a casa propria davanti gli spalti gremiti e caldi del Lanfranchi, incorniciati da eleganti alberi spogli d'inizio autunno e da un cielo plumbeo. 

L'attacco prolifico delle Zebre, palloni giocati alla mano, pochi calci, ha messo in mostra le molteplici caratteristiche di un team rinnovato grazie al coach Bradley; sono notevoli i progressi nella costruzione di azioni pericolose e nella velocità d'esecuzione, ormai elementi distintivi del gioco dei ducali che non hanno perso tempo a metterli in mostra nella partita di ieri pomeriggio. 

L'Ulster conduceva per 13-6 al break. Il record di presenze (221) di Andrew Trimble è iniziato con la prima meta della gara, trasformata subito da Cooney che recupera in totale 8 punti (2 punizioni) prima di metà tempo. Al rientro in campo, prima che sia possibile segnare di nuovo per la provincia irlandese capolista, le Zebre trovano 14 punti in quello che poi si rivela essere il turning point di tutta la partita. Il terza linea Giovanni Licata - permit player del club Fiamme Oro Rugby - riceve il pallone da un superbo crosskick di Carlo Canna e schiaccia in meta al '48. Segue poi il compagno Mattia Bellini -top scorer per il XV bianconero alla sua quarta meta consecutiva da inizio stagione- l'ala padovana segna di forza, a sostegno del bell'avanzamento di Minozzi. Violi trasforma e le Zebre sono in vantaggio 20-13. Entra Venditti per Boni al '63, l'ala torna finalmente a giocare dopo essersi infortunato nell'amichevole di Agosto tra Benetton e Zebre, e subito porta fuori il proprio avversario guadagnano la rimessa laterale in attacco. Gli irlandesi cercano poi di accorciare le distanze a 12 minuti dalla fine, prima con i punti al piede di una punizione di Cooney e poi con una maul avanzante guidata da Herbst, annullata però dal TMO per ostruzione.  

Ma è ciò che succede in seguito che decide la partita e manda in visibilio il pubblico del Lanfranchi, le cui molteplici voci sostengono i 15 ducali in campo.

Fallo in mischia contro il team bianconero, Ulster nei propri 22 a dieci minuti dal termine, si forma il drive ma si arresta subito ed è li che Renato Giammarioli intercetta la trasmissione dell'ovale da Lealiifano a Henderson e corre per 90m a segnare la sua seconda meta di stagione, dopo quella contro i Kings. Violi aggiunge gli extra. 

Sono gli irlandesi però ad avere l'ultima parola quando al minuto 78 trovano la meta trasformata del 27-23, il classico "troppo poco e troppo tardi".

L'Ulster si inchina al Lanfranchi, in estasi per la prima vittoria stagionale in casa del team bianconero -al momento il settimo attacco migliore nella competizione celtica.

Appuntamento per il sesto round di Pro14, quando venerdì' prossimo le Zebre affronteranno Edinburgh al Myreside Stadium per la prima volta nella loro storia. 

Please reload

Post recenti
Please reload

M.S.Network Sas Nona Strada 19a 35129 Padova -I-

+39 0498079914

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed e' aggiornato secondo la disponibilita' e la reperibilita' dei materiali. Pertanto non puo' essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. I dati citati nel blog sono forniti come reperiti dalle rispettive fonti, ma non esenti da possibili errori di trascrizione. Qualunque azione presa dopo avere letto notizie riportate su questo blog non implica responsabilita' nei confronti degli autori del sito. Si consiglia quindi di verificare direttamente i dati nei siti di origine prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.