Under 18, il via alla fase a gironi

27/4/2018

 

La FIR ha ufficializzato il calendario della seconda fase del Campionato Italiano Under 18 che prenderà il via domenica 29 aprile e che attribuirà il prossimo 10 giugno il Titolo di Campione d’Italia di categoria.

Esaurita la prima fase territoriale che ha assegnato alle prime classificate di ciascuna area i quattro Trofei in palio, e terminati i barrage - con Rovigo, Asr Milano, Granducato e Unione Rugby Capitolina che hanno avuto la meglio rispettivamente su Calvisano, Mogliano, Polisportiva L’Aquila e Amatori Parma – prenderà il via la fase a gironi.

Qui di seguito i risultati del barrage:

Barrage 1 FEMI-CZ Rovigo – Calvisano 45-12
Barrage 2 ASR Milano-Mogliano 19-15
Barrage 3 Granducato – Polisportiva L’Aquila 26-24
Barrage 4 Unione Rugby Capitolina – Amatori Rugby Parma 29-21

Le vincenti dei barrage hanno ottenuto l’acceso al girone della fase finale inserite in due poule (A e B) assieme alle prime classificate dei Gironi Elite (sei giornate dal 29 aprile – 3 giugno, formula all’italiana con gare di andata e ritorno).

COMPOSIZIONE GIRONE A e B
Girone A: Valsuagna R. Padova, Rugby Viadana 1970, FEMI-CZ Rovigo e ASR Milano
Girone B: I Cavalieri Prato, Roma Legio Invicta XV, Granducato Rugby, Unione Rugby Capitolina

La prima classificata di ciascuna poule accederà alla Finale per il Titolo del 10 giugno. 

Please reload

Post recenti
Please reload

M.S.Network Sas Nona Strada 19a 35129 Padova -I-

+39 0498079914

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed e' aggiornato secondo la disponibilita' e la reperibilita' dei materiali. Pertanto non puo' essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. I dati citati nel blog sono forniti come reperiti dalle rispettive fonti, ma non esenti da possibili errori di trascrizione. Qualunque azione presa dopo avere letto notizie riportate su questo blog non implica responsabilita' nei confronti degli autori del sito. Si consiglia quindi di verificare direttamente i dati nei siti di origine prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.