TOP12- A Padova contro il Valsugana il Rovigo ritrova la vittoria. Ma che fatica!

11/11/2018

 

La partita inizia con il Valsugana agguerrito che mette pressione ai rossoblù sui 5 metri e dopo la liberazione dei Bersaglieri recupera l’ovale e tenta un drop con Paluello che non finisce in mezzo ai pali. Nei minuti successivi i rossoblù riescono a spostare il gioco nei 22 avversari ma qualche imprecisione di troppo riconsegna il pallone ai padroni di casa, che si dimostrano cinici e determinati impedendo a Rovigo altre incursioni nella loro metà campo. Poco prima dello scoccare della mezz’ora i Bersaglieri riescono a tornare nei 22 avversari e dopo una touche sui 10 metri aprono il gioco e vanno a schiacciare oltre la linea con Dominguez e con la trasformazione di Mantelli portano il risultato sullo 0-7. Al 36’ i padroni di casa risalgono il campo e per un fallo difensivo dei rossoblù, ottengono un calcio a favore che Roden mette tra i pali per il 3-7 con cui le squadre tornano agli spogliatoi.

Nella ripresa i Bersaglieri si fanno subito valere con il pack che consegna l’ovale perfetto per aprire il gioco e lanciare Odiete in meta. Mantelli trasforma per il 3-14. Rovigo subito dopo va a cercare nuovamente la marcatura con un bel drive avanzante ma non riesce a concretizzare per un in avanti a pochi metri dalla linea di meta. Il Valsugana però non molla e riesce a risalire il campo ottenendo una touche sui 5 metri rossoblù dove con un drive avanzante arriva a schiacciare l’ovale oltre la linea con Pivetta, la trasformazione di Roden accorcia le distanze sul 10-14. I rossoblù rispondono subito con una bella azione al largo che Vian finalizza andando a schiacciare la terza marcatura e Mantelli allunga sul 10-21 dalla piazzola. Non demordono i padroni di casa che intorno al 30’ stazionano nei 22 rossoblù dove al 73’ i Bersaglieri vengono puniti con un cartellino giallo a Lubian. Il Valsugana approfitta della superiorità numerica e dopo un drive dai 5 metri rossoblù va in meta di nuovo con Pivetta e con la trasformazione di Roden accorcia il gap sul 17-21. Nonostante l’uomo in meno i rossoblù tentano un’ultima incursione alla ricerca della meta del bonus ma sono bravi i padroni di casa ad impedirglielo e a chiudere la partita sul 17-21.

“Siamo positivi - è il commento del coach Umberto Casellato alla fine del match - abbiamo avuto una settimana movimentata e forse non abbiamo preparato la partita al meglio, io in primis. Sappiamo che dobbiamo lavorare, oggi è mancata un po’ di aggressività. Il Valsugana aveva più determinazione, nel secondo tempo abbiamo cambiato un po’ il piano di gioco ma quando non si è concentrati al 100% si fa più fatica. Ora ci aspetta una partita difficile a Calvisano e speriamo di poter recuperare qualcuno degli infortunati, soprattutto fra i trequarti. Bisogna iniziare ad avere un po’ di coralità e quello che mi dispiace è che non vedo in campo quella voglia di giocare, tutti insieme, che invece dovremmo avere: lavoreremo su questo e cercherò insieme al resto dello staff di infondere nei ragazzi più entusiasmo”.

Please reload

Post recenti
Please reload

M.S.Network Sas Nona Strada 19a 35129 Padova -I-

+39 0498079914

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed e' aggiornato secondo la disponibilita' e la reperibilita' dei materiali. Pertanto non puo' essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. I dati citati nel blog sono forniti come reperiti dalle rispettive fonti, ma non esenti da possibili errori di trascrizione. Qualunque azione presa dopo avere letto notizie riportate su questo blog non implica responsabilita' nei confronti degli autori del sito. Si consiglia quindi di verificare direttamente i dati nei siti di origine prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.