Top12: San Donà batte Mogliano 43-14 al Pacifici

10/3/2019

 

Mogliano subisce una cocente sconfitta al termine di un match segnato già dopo venti minuti di gara.

 

Sembrava quasi la fotocopia della partita persa in casa contro le Fiamme Oro, ma non si pensava fosse possibile ripetere una prestazione negativa come quella dell’inizio del girone di ritorno.

 

Sarà molto importante per la squadra ricostruire subito il morale per non farsi trascinare in un vortice pericoloso. Non è questo il vero Mogliano, che lotta con il cuore per tutti gli ottanta minuti anche con avversari di livello superiore, ma battute d’arresto come questa d’ora in avanti dovranno essere evitate.

 

Esordio sfortunato per il neo acquisto Glen Faulds, che a risultato ormai acquisito non riesce ad incidere sulla partita. Il predominio nelle mischie chiuse è stato ribadito nuovamente ma non ha avuto il peso necessario a modificare l’inerzia del match.

 

Le mete della bandiera sono arrivate, ma troppo tardi, e sono davvero una magra consolazione in una giornata da ricordare per arrivare al confronto contro la Lazio con uno spirito completamente diverso. 

 

L’analisi di Andrea Cavinato al termine della gara: “Penso che la squadra mentalmente, dopo la vittoria contro Verona, abbia mollato. Oggi mi aspettavo la sconfitta perché vedevo che i ragazzi non stavano reagendo nel modo migliore. Anche la stanchezza di questi mesi di Campionato forse ha contribuito ad un eccessivo rilassamento. Ho provato a cambiare l’atteggiamento con qualche cambio anticipato, ma non è servito. Credo che i giocatori fossero, magari inconsciamente, già con la testa alla partita di domenica prossima contro la Lazio. Abbiamo perso una marea di possessi e non siamo riusciti a fare quello che avevamo preparato. Dobbiamo stare sereni, iniziare adesso a pensare alla prossima partita, realizzando però che oggi ci siamo mancati di rispetto un po’ tutti.”

 

San Donà di Piave, Stadio “Pacifici” – Domenica 10.03.2019

TOP12, XVII GIORNATA

Lafert San Donà v Mogliano Rugby 1969 43-14 (28-0)

 

Marcatori: p.t. 15’ m. Ceccato tr. Lyle (7-0), 18’ m. Schiabel tr. Lyle (14-0), 20’ m. Schiabel tr. Lyle (21-0), 25’ m. Petrozzi tr. Lyle (28-0); 46’ cp. Lyle (31-0), 55’ m. Iovu nt. (36-0), 57’ m. Reeves tr. Lyle (43-0), 65’ m. Baldino tr. Jackman (43-7), 80’ m. Guarducci tr. Jackman (43-14)

 

Lafert San Donà: Reeves; Falsperla (61’ Crosato), Pratichetti, Iovu (64’ Bertetti), Schiabel (66’ Crisantemo); Lyle, Petrozzi; Jack, Derbyshire (cap) (61’ Catelan), Zuliani (55’ Dal Sie); Riedo (74’ Menconi), Stander; Thwala (41’ Zanusso), Nicotera, Ceccato (58’ Ros).

All. Green

 

Mogliano Rugby 1969: Facchini; Gallimberti (18’ D’Anna), Pavan, Zanatta (41’ Faulds), Guarducci; Jackman, Gubana (21’ Fabi); Bocchi, Corazzi; Bocchi (68’ Carraretto), Corazza, Mengotti; Baldino, Caila (60’ Vizzotto); Michelini (42’ Cincotto), Ferraro (25’ Toai Key), Buonfiglio (41’ Di Roberto).

All. Cavinato

 

Arb. Tomò (Roma)

AA1 Chirnoaga (Roma), AA2 Toneatto (Udine)

 

Quarto Uomo: Merendino (Udine)

 

Cartellini: –

 

Calciatori: Lyle (Lafert San Donà) 6/7, Jackman (Mogliano Rugby 1969) 2/2

 

Note: giornata soleggiata, con circa 12° e vento assente, terreno in perfette condizioni. Presenti 300 spettatori.

 

Punti conquistati in classifica: Lafert San Donà 5; Mogliano Rugby 1969 0

 

Man of the Match: Petrozzi (Lafert San Donà)

 

 

Please reload

Post recenti
Please reload

M.S.Network Sas Nona Strada 19a 35129 Padova -I-

+39 0498079914

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed e' aggiornato secondo la disponibilita' e la reperibilita' dei materiali. Pertanto non puo' essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. I dati citati nel blog sono forniti come reperiti dalle rispettive fonti, ma non esenti da possibili errori di trascrizione. Qualunque azione presa dopo avere letto notizie riportate su questo blog non implica responsabilita' nei confronti degli autori del sito. Si consiglia quindi di verificare direttamente i dati nei siti di origine prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.