Top12: prova di carattere gigliata, Verona battuto 30 a 14

18/3/2019

Lotta dura al Ruffino Stadium, ma I Medicei riescono ad imporsi sulla formazione scaligera. 

 

 

La Toscana Aeroporti I Medicei si è guadagnata una meritata vittoria sul Verona Rugby per 30 a 14 nella 18a di TOP12 con una bella prova di carattere che le ha permesso di avere la meglio alla fine di un incontro duro e fisico. Se da una parte il merito di un motivatissimo XV di Doorey è stato di dimostrare di essere venuto a Firenze a vendere cara la pelle, dall’altra ha trovato tutta la solidità della compagine gigliata messa in campo da Presutti e Basson. Per tutta la partita non si è fatto sconti da ambo le parti sull’intensità degli scontri sui punti d’incontro e sul ritmo di gioco che ha beneficiato di frequenti accelerazioni.

 

I Medicei hanno affrontato la partita in crescendo, controllando inizialmente e andando a far punti in tutte le occasioni concesse dagli avversari. Trascinata da una mischia che da subito ha regolato il pack veronese - grande prova della prima linea Schiavon/Giovanchelli/Montivero - e da un numero 8 Greeff onnipresente, ben sostenuto da tutto il reparto delle terze - e premiato Ruffino man of the match - la formazione fiorentina ha ben costruito gioco alla ricerca di spazi nella profondità e al largo. Lubian, un sempre migliore Grobler e Biffi con una meta di scaltrezza hanno mosso il tabellino e quando questo non è stato possibile per l’attenta fase difensiva degli ospiti ci ha pensato Newton dalla lunga distanza, con il suo 100% dalla piazzola su 6 tentativi.

 

 

CRONACA

Inizio classico, le squadre si studiano ma gli scontri sono da subito duri. Restano a terra nella stessa azione Cornelli e Lubian che fortunatamente si alzano. Al 7’ la prima bella azione: una combinazione Biffi-Newton mette i Medicei sul piede avanzante. La difesa veronese dapprima sbanda ma poi riesce a recuperare. La mischia medicea ara letteralmente quella scaligera e, sugli sviluppi, anche Rodwell resta a terra. Si riparte con una mischia quasi al centro dei 22 veronesi. Fallo degli ospiti, si va per i pali. Al 13’ Newton piazza per il 3-0. Verona reagisce prontamente, attacca, sembra perdere il pallone, lo recupera e arriva fino ai 5 m dove commette in avanti. 19’: la pressione veronese costringe al calcio di liberazione Newton, che trova il touch a metà campo. Sugli sviluppi, è Verona ad andare per un touch nei 22 fiorentini. Il lavoro dei veronesi produce ottimi frutti: dopo diverse fasi a cavallo della linea dei 5 m è Rossi trovare il varco giusto per la meta. Mortali trasforma per il 3 a 7.

 

I Medicei attaccano e trovano un intervallo ben esplorato da Cosi ma la difesa veronese è attenta. È una fase in cui Verona sembra salire in cattedra, approfittando di qualche pasticcio dei fiorentini. Ci prova Cerioni con un intercetto a riportare in attacco Firenze ma è ancora un in avanti a restituire il possesso a Verona. Da un pallone recuperato dentro la propria metà campo Cosi, Biffi e Newton portano un attacco profondo. Lubian si inserisce velocissimo e va a schiacciare. Newton non trema e porta I Medicei sul 10 a 7 al 35’. Nel momento migliore degli ospiti, i padroni di casa sono stati abilissimi a capovolgere la situazione. I fiorentini sfruttano gli ultimi scampoli di tempo per attaccare e si procurano un calcio che Newton piazza per il 13 a 7 con cui si chiude la prima frazione.

Rugby champagne de I Medicei in apertura di secondo tempo. Su impulso da Greeff, una serie di passaggi di ottima fattura crea un break profondo nella difesa veronese che si salva come può: Newton piazza per il 16 a 7. Greeff ancora ispiratissimo a trascinare i suoi. Sui 5 m però Biffi non riesce a spostare per Lubian e l’azione sfuma. Verona cerca di reagire e il match sale di livello. Al 50’ Montivero ancora in evidenza con l’ennesima percussione della sua partita, Resta però a terra e viene sostituito da Battisti. Verona cerca di giocare ma I Medicei hanno cambiato ritmo. Al 58’, al termine di una serie di pick’n’go Grobler schiaccia. Newton trasforma per il 23 a 7. 

 

Cambi in prima linea per I Medicei. Verona cerca di approfittare degli assestamenti e si procura un penaltouch sui 5 m fiorentini. Si lotta corpo a corpo sulla linea di meta e dopo almeno 10 fasi, l’ex Furia segna e Mortali trasforma per il 30-14. I Medicei sembrano riprendere il controllo delle operazioni ma si fanno girare un calcio per proteste, errore sciocco perché impedisce di andare a cercare la quarta meta, per il bonus. Anche Verona è ormai poco ispirata e spreca con un lancio storto l’ultima occasione.

 

Quattro punti importanti e una buona vittoria per I Medicei.

 

Pasquale Presutti: "Era una partita difficile, lo sapevamo e l’avevamo programmata. I Verona è diverso da quello che avevamo incontrato all’andata, una squadra tosta, fisica, ma noi ne siamo venuti fuori bene. Una bella vittoria, nulla da dire, va bene così".

 

"Partite facili non ce ne sono. Ora avremo altre tre o quattro partite senza problemi di classifica per nessuna delle squadre che andremo a incontrare per cui penso che siano un po’ come quella di oggi, giocate, aperte… a me è sembrata una bella partita".

 

 

Firenze, Ruffino Stadium “Mario Lodigiani” – domenica 17 marzo

TOP12, XVIII giornata

Toscana Aeroporti I Medicei v Verona Rugby 30 - 14   (13-7)

 

Marcatori: p.t. 12’ cp Newton (3-0); 23’ m Rossi tr Mortali (3-7); 35’ m Lubian tr Newton (10-7); 40’ cp Newton (13-7); s.t. 42’ cp Newton (16-7); 58’ m Grobler tr Newton (23-7); 67’ m Furia tr Mortali (23-14); 74’ m Biffi tr Newton (30-14).

 

Toscana Aeroporti I Medicei: Biffi (78’ Reale); Cornelli, Rodwell, Cerioni, Lubian (55’ Mattoccia); Newton, Rorato (60’ Esteki); Greeff, Boccardo, Cosi (68’ Chianucci); Maran (cap.), Grobler (75’ Savia); Montivero (53’ Battisti), Giovanchelli, Schiavon (61’ De Marchi).

All. Presutti, Basson

 

Verona Rugby: Mortali; Buondonno, Pavan (59’ Geronazzo), Quintieri, Cruciani T.; McKinney, Navarra (74 Cruciani M.); Riccioli (cap), Rossi (62’ Girelli), Salvetti; Bernini (62’ Signore), Groenewald (55’ Zanini); Greeff (62’ Artuso), Silvestri (76’ Bertucco), Furia (76’ Fioravanzo).

All. Doorey

 

Arb. Matteo Liperini (Livorno)

AA1 Manuel Bottino (Roma), AA2 Lorenzo Imbriaco (Bologna)

Quarto Uomo: Andrea Laurenti (Bologna)

Cartellini: nessuno
 

Calciatori: Newton (Toscana Aeroporti I Medicei) 6/6; Mortali (Verona Rugby) 2/2;
 

Note: pomeriggio primaverile, circa 19°. Campo in buone condizioni. Spettatori circa 780.

 

Punti conquistati in classifica: Toscana Aeroporti I Medicei 4; Verona Rugby 0;

 

Ruffino Man of the Match: Carel Greeff (Toscana Aeroporti I Medicei)

 

Classifica:

Femi-CZ Rovigo punti 73;

Kawasaki Calvisano72;

Valorugby Emilia 67;

Argos Petrarca Padova 64;

Fiamme Oro Rugby 53;

Toscana Aeroporti I Medicei 44; 

Mogliano Rugby 1969 36;

Rugby Viadana 1970 e Lafert San Donà 35;

Verona Rugby 23;

Valsugana Padova 19;

Lazio Rugby 1927* 14
*quattro punti di penalizzazione

 

 

Please reload

Post recenti
Please reload

M.S.Network Sas Nona Strada 19a 35129 Padova -I-

+39 0498079914

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed e' aggiornato secondo la disponibilita' e la reperibilita' dei materiali. Pertanto non puo' essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. I dati citati nel blog sono forniti come reperiti dalle rispettive fonti, ma non esenti da possibili errori di trascrizione. Qualunque azione presa dopo avere letto notizie riportate su questo blog non implica responsabilita' nei confronti degli autori del sito. Si consiglia quindi di verificare direttamente i dati nei siti di origine prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.