Guinness Pro14 Awards: Kieran Crowley è l'allenatore dell'anno

6/5/2019

 

Si è svolta ieri sera alla Guinness Storehouse di Dublino la cerimonia dei Guinness PRO14 Awards. L’evento ha visto la presenza degli head coach ed dei capitani di tutti i 14 club che prendono alla competizione internazionale.

 

Nove i premi messi in palio per i migliori giocatori ed allenatori, con il Benetton Rugby protagonista della serata con due candidati per tre dei premi più prestigiosi. E se l’ala australiana Monty Ioane, nonostante le 6 mete stagionali ed il primato in classifica generale per numero di offloads, è giunto terzo alle spalle di Bill Mata (Edimburgo) e Johnny McNicholl (Scarlets) per il premio come miglior giocatore dell’anno, l’head coach dei Leoni Kieran Crowley si è aggiudicato il premio di miglior allenatore della stagione.

 

Il campione del mondo neozelandese, alla guida dei biancoverdi dalla stagione 2016/2017, ha infatti preceduto Leo Cullen (Leinster) ed Andy Friend (Connacht). Un ulteriore record, oltre a quelli di squadra stabiliti in queste tre stagioni, raggiunto dal coach nato a Kaponga che diventa il primo tecnico di una franchigia italiana ad aggiudicarsi l’importante riconoscimento.

 

Il giusto epilogo di una stagione da incorniciare per i Leoni che si è chiusa ieri pomeriggio a Thomond Park contro Munster al termine di un’eroica prova.

“E’ un onore per me ricevere questo premio, il frutto di tre anni di programmazione e duro lavoro da parte di tutta la società, dei miei assistenti e di tutte le aree che compongono il nostro staff. Quando sono arrivato a Treviso, il nostro direttore sportivo Antonio Pavanello mi ha chiesto prima di tutto di formare delle persone e di costruire una cultura del rugby che potesse per dare vita ad un progetto dal corso positivo ed oggi possiamo dire di essere a buon punto.
Bisogna prendere consapevolezza di ciò che abbiamo dimostrato e utilizzarlo come punto di partenza per ciò che faremo in futuro” – queste le dichiarazioni di coach Crowley al momento della premiazione.

 

A rafforzare il messaggio ci ha pensato anche Gerald Davies, Chairman del Guinness PRO14: “Quanto dimostrato in questa stagione dal Benetton Rugby è straordinario e va dato merito al direttore sportivo Antonio Pavanello ed a Kieran Crowley per il loro fantastico lavoro. Peccato per il risultato di ieri a Thomond Park, hanno disputato una gara emozionante e sarebbe stato bello vederli in semifinale”.

 

La lista dei premi consegnati:

Miglior giocatore: Bill Mata (Edinburgh Rugby)
Miglior allenatore: Kieran Crowley (Benetton Rugby)
Miglior giovane: Adam Hastings (Glasgow Warriors)
Premio del presidente: Ross Ford (Edinburgh Rugby)
Scarpa d’oro per il miglior piazzatore: Jaco van der Walt (Edinburgh Rugby)
Capitano del dream team: Callum Gibbins (Glasgow Warriors)
Metaman: Rabz Maxwane (Toyota Cheetahs)
Miglior placcatore: James King (Ospreys Rugby)
Uomo d’acciaio: Tian Schoeman (Toyota Cheetahs)
Re dei turnover: Olly Robinson (Cardiff Blues)

 

Please reload

Post recenti
Please reload

M.S.Network Sas Nona Strada 19a 35129 Padova -I-

+39 0498079914

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed e' aggiornato secondo la disponibilita' e la reperibilita' dei materiali. Pertanto non puo' essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. I dati citati nel blog sono forniti come reperiti dalle rispettive fonti, ma non esenti da possibili errori di trascrizione. Qualunque azione presa dopo avere letto notizie riportate su questo blog non implica responsabilita' nei confronti degli autori del sito. Si consiglia quindi di verificare direttamente i dati nei siti di origine prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.