Peroni Top12, Playoff: il Calvisano batte 41-3 il Valorugby e vola in Finale

11/5/2019

 

E’ il Kawasaki Robot Calvisano la prima finalista dell’edizione 2018/19 del Peroni TOP12. Il XV guidato da Brunello ha battuto con un netto 41-3 il Valorugby Emilia continuando la corsa verso lo Scudetto numero 89 del massimo campionato italiano rugbistico per club giocando la finale tra le mura amiche – frutto del primo posto durante la regular season – il prossimo 18 maggio.

 

Avvio arrembante dei padroni di casa che costringono gli emiliani a una costante indisciplina che porta al cartellino giallo di Festuccia dopo cinque minuti di gioco. Nonostante l’inferiorità numerica – a causa anche dell’imprecisione in fase offensiva nelle prime battute di gioco da parte del Calvisano – il XV di Manghi si difende bene e sfiora il vantaggio con un calcio piazzato di Farolini dai 25 metri che termina di poco al lato dei pali. Partita ostica e molto dura che offre tanti placcaggi e pochi spazi per entrambe le squadre che non riescono a superare le rispettive difese. L’equilibrio viene rotto a due minuti dal termine della prima frazione di gioco con Paolo Pescetto che realizza un calcio piazzato – da circa 20 metri in posizione centrale – che vale il 3-0 all’intervallo.

 

Pochi istanti dopo l’inizio della ripresa il Valorugby agguanta il pareggio con un calcio piazzato di capitan Farolini che sposta sul 3-3 il parziale riportando il match in equilibrio. Servono 47 minuti per vedere la prima meta del match che porta la firma di Pierre Bruno: l’ala del Calvisano si mette in proprio ed elude l’intervento di due avversari prima di andare in meta – trasformata poi da Pescetto – che vale il momentaneo 10-3. Passano soli due minuti e i padroni di casa mettono una seria ipoteca sul risultato finale ancora con il numero 14 giallonero che sfrutta una incursione di Chiesa prima di andare in meta sulla bandierina. La trasformazione di Pescetto vale il 17-3.

 

Al 53’ il numero 10 del Calvisano aumenta il divario tra le due squadre realizzando un calcio piazzato da posizione defilata per il momentaneo 20-3. Il Valorugby non riesce a rialzare la testa e il XV di Brunello ne approfitta per andare nuovamente in meta con Vunisa, abile a finalizzare una mischia a cinque metri dalla linea di fondo campo. I padroni di casa giocano sul velluto e trovano la meta del bonus offensivo con capitan Chiesa che si invola in solitaria sul lato destro d’attacco e con la trasformazione di Bordoli – entrato al posto di Pescetto – sposta il parziale sul 34-3.

 

Sempre dalle mani del capitano giallonero arriva l’azione che porta alla quinta meta del match realizzata da Panceyra-Garrido che concretizza un vero e proprio regalo fornitogli dal suo compagno di squadra inchiodando il risultato sul 41-3.

 

Domani alle 16.30 in diretta su raisport.rai.it – e in differita su Rai Sport a partire dalle 22.20 – andrà in scena dallo Stadio Battaglini di Rovigo la seconda semifinale di ritorno tra i padroni di casa del FEMI-CZ e i campioni d’Italia in carica dell’Argos Petrarca Rugby, match che ripartirà dal 10-10 della gara di andata.

 

Calvisano, Pata Stadium – sabato 11 maggio 2019

Peroni TOP12, Semifinali play-off ritorno

Kawasaki Robot Calvisano v Valorugby Emilia (3-0)

Marcatori: p.t. 38’ c.p. Pescetto (3-0); s.t. 42’ c.p. Farolini (3-3); 47’ m. Bruno tr. Pescetto (10-3); 49’ m. Bruno tr. Pescetto (17-3); 53’ c.p. Pescetto (20-3); 69’ m. Vunisa tr. Bordoli (27-3); 71’ m. Chiesa tr. Bordoli (34-3); 77’ m. Panceyra-Garrido tr. Bordoli (41-3)

Kawasaki Robot Calvisano: Chiesa (cap); Bruno, Panceyra-Garrido, Lucchin (57’ Balocchi), De Santis; Pescetto (64’ Bordoli), Casilio (64’ Semenzato); Vunisa, Zdrilich, Casolari (57’ Martani); Andreotti, Cavalieri (50’ Van Vuren); Leso (64’ Biancotti), Manfredi (64’ Morelli), Fischetti(20’-29’ Morelli) (64’Brarda)

All. Brunello

 

Valorugby Emilia: Farolini (cap); Costella (7’-15’ Manghi) (48’ Fusco), Paletta, Vaega, Ngaluafe; Rodriguez, Panunzi; Amenta (56’ Rimpelli), Favaro, Mordacci; Balsemin (52’ Du Preez), Dell’Acqua (66’ Messori); Du Plessis (66’ Bordonaro), Festuccia (50’ Manghi), Muccignat (48’ Quaranta). 

A disposizione non entrati:  Caminati

All. Manghi

Arb. Vincenzo Schipani (Benevento)

AA1 Luca Trentin (Milano), AA2 Stefano Bolzonella (Cuneo)

Quarto Uomo: Riccardo Salafia (Milano)

Quinto Uomo: Andrea Pretoriani (Milano)

TMO: Stefano Pennè (Lodi)

Cartellini: al 5’ giallo a Festuccia (Valorugby Emilia)

Calciatori: Farolini (Valorugby Emilia) 1/2; Pescetto (Kawasaki Robot Calvisano) 4/5; Bordoli (Kawasaki Robot Calvisano) 2/2

Note: Pomeriggio nuvoloso, campo in buone condizioni. Presenti circa 1600 spettatori.

Punti conquistati in classifica: Kawasaki Robot Calvisano 5; Valorugby Emilia 0

Peroni TOP12 Man of the Match: Samuela Vunisa (Kawasaki Robot Calvisano)

 

Please reload

Post recenti
Please reload

M.S.Network Sas Nona Strada 19a 35129 Padova -I-

+39 0498079914

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed e' aggiornato secondo la disponibilita' e la reperibilita' dei materiali. Pertanto non puo' essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. I dati citati nel blog sono forniti come reperiti dalle rispettive fonti, ma non esenti da possibili errori di trascrizione. Qualunque azione presa dopo avere letto notizie riportate su questo blog non implica responsabilita' nei confronti degli autori del sito. Si consiglia quindi di verificare direttamente i dati nei siti di origine prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.