Guinness Pro14: la preview del Round 1

27/9/2019

 

 

Il Guinness Pro14 ritorna in azione 125 giorni dopo che il Leinster ha difeso il proprio titolo di Campione in carica al Celtic Park contro i Glasgow Warriors, marcando così un nuovo record di ben sei titoli conquistati.

 

Da oggi prende il via una nuova maratona, lunga 152 giorni, al cui punto di arrivo corrisponde la finale del 20 Giugno al City Stadium di Cardiff, in Galles.

 

 

Venerdì 27 settembre

 

Toyota Cheetahs v Glasgow Warriors, Toyota Stadium, Bloemfontein, kick-off ore 19:05 (local time) 

La nuova edizione del torneo comincerà per la prima volta in suolo sudafricano con i Toyota Cheetahs, vincitori della Currie Cup, che affrontano i Glasgow Warriors a Bloemfontein questa sera.

Il team di Dave Rennie ha vinto entrambe le volte che ha fatto visita a Bloemfontein, ma stavolta dovrà fare i conti con le assenze dei giocatori impegnati nella Rugby World Cup, mentre i Cheetahs godono di un'ottima forma e sono reduci dal trionfo in Currie Cup. 

 

Ulster v Ospreys, Kingspan Stadium, kick-off ore 19:35

Dan McFarland conta solo un paio di assenti impegnati con l’Irlanda al Mondiale, perciò coglierà subito l’opportunità di ricostruire dalla semifinale del torneo scorso. Gli Ospreys detengono un ottimo record nel match d’apertura con una sconfitta negli ultimi 5 incontri, tuttavia l’ultima volta che hanno vinto in casa dell’Ulster risale al 2013. 

 

Sabato 28 settembre 

 

Munster v Dragons, Thomond Park, kick-off ore 15:00

I tre volte campioni di Munster punteranno molto sui giovani talenti per la sfida di domani contro i Dragons, guidati dal loro nuovo director of rugby Dean Ryan. 

Sono passati almeno quattro anni dall’ultima vittoria dei gallesi lontano dal Rodney Parade e, nonostante la fortezza rossa del Thomond Park sia stata già presa d’assalto un paio di volte nella sua storia, ci vorrà un grande sforzo da parte dall’armata di Ryan per piegare i padroni di casa. 

 

Isuzu Southern Kings v Cardiff Blues, Nelson Mandela Bay Stadium, Port Elizabeth, kick-off 16:00

I Kings ritornano al Nelson Mandela Bay Stadium per l’esordio stagionale in Pro14 che li vedrà impegnati in tre scontri in casa consecutivi. 

I padroni di casa hanno mantenuto la stessa rosa dell’anno scorso, aggiungendo un paio di facce nuove, e faranno affidamento al director of rugby Robbi Kempson per pianificare la vittoria contro un Cardiff desideroso di risollevare le prestazioni mediocri in trasferta della scorsa stagione. 

Infatti, se gli uomini di John Mulvihill vogliono raggiungere la finale del torneo celtico a Cardiff quest’anno, allora dovranno cominciare a raccogliere punti sin dalla partita di domani in Sudafrica. 

 

Scarlets v Connacht, Parc y Scarlets, kick-off 17:15

I campioni del 2017 ospiteranno domani pomeriggio i vincitori del titolo del 2016 e, considerate le importanti assenze dovute al Mondiale, entrambe le squadre sperano di poter approfittare della situazione per fare più punti possibili. 

Brad Mooar guiderà per la prima volta in Pro14 gli Scarlets e si sconterà con Andy Friend, il quale ha avuto un primo anno positivo alla guida del Connacht. Entrambi i coaches riporranno le loro speranze e i rispettivi piani di gioco nelle mani dei giovani talenti, impazienti di emergere. 

 

Benetton Rugby v Leinster Rugby, Stadio Monigo, kick-off 18:15

Avversario dei biancoverdi sarà Leinster, campione in carica della competizione.

Gli ultimi tre precedenti vedono una vittoria per parte ed un pareggio per 27 a 27 risalente allo scorso 6 aprile quando Tavuyara, a tempo scaduto, trovò la meta al termine di una splendida giocata personale.

Cinque esordienti nella formazione scelta dallo staff tecnico biancoverde che avrà a che fare con le assenze dei 16 giocatori impegnati nella Coppa del Mondo in Giappone.

Cliccate qui per la formazione completa dei Leoni. 

 

Edimburgo v Zebre, BT Murrayfield, kick-off 19:35

Per il XV allenato da coach Bradley si tratterà del 13esimo incontro ufficiale disputato contro la franchigia scozzese, già sconfitta a Murrayfield il 28 ottobre 2016 e in altre quattro occasioni distribuite tra Edimburgo e Parma. 

Con dieci atleti impegnati con gli Azzurri al Mondiale, largo spazio sarà concesso ai nuovi innesti in squadra. 

Saranno infatti otto giocatori pronti a fare il loro esordio ufficiale con la maglia della franchigia federale, di cui sei inseriti nel XV di partenza. 

Clicca qui per vedere la formazione completa delle Zebre.

 

 

GuinnessPro14 Conferences: 

Conference A: 

Glasgow Warriors, Leinster Rugby, Ulster, Ospreys, Dragons, Zebre Rugby Club, Toyota Cheetahs

 

Conference B:

Edinburgh, Munster, Connacht, Cardiff Blues, Scarlets, Benetton Rugby, Isuzu Southern Kings

Please reload

Post recenti
Please reload

M.S.Network Sas Nona Strada 19a 35129 Padova -I-

+39 0498079914

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed e' aggiornato secondo la disponibilita' e la reperibilita' dei materiali. Pertanto non puo' essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. I dati citati nel blog sono forniti come reperiti dalle rispettive fonti, ma non esenti da possibili errori di trascrizione. Qualunque azione presa dopo avere letto notizie riportate su questo blog non implica responsabilita' nei confronti degli autori del sito. Si consiglia quindi di verificare direttamente i dati nei siti di origine prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.