Pro14: le Zebre crollano 50 a 15 a Murrayfield nell'esordio di stagione contro Edinburgh

29/9/2019

 

Edimburgo (Scozia) – 28 settembre 2019
Guinness PRO14 2019/2020, Round 1

Edinburgh Rugby Vs Zebre Rugby Club 50-15 (p.t. 31-8)

 

MARCATORI: Douglas tr Van der Walt (7-0), cp 11’ Brummer (7-3), 17’ Bennett tr Van der Walt (14-3), 20’ Licata (14-8), 23’ Groom tr Van der Walt (21-8), 34’ Scott tr Van der Walt (28-8), 40’ cp Van der Walt (31-8) s.t.48’ Bennett tr Van der Walt (38-8), 70’ Mori tr Brummer (38-15), 74’ Bennett tr Hickey (45-15), 80’ Farndale (50-15)

Edinburgh Rugby: Hoyland, Farndale, Bennett, Scott (52’ Taylor), Van der Merwe, Van der Walt (59’ Hickey), Groom (cap.) (59’ Shiel), Haining (58’Miller) , Crosbie, Carmichael, Douglas (66’ Kunavula), McKenzie, Ceccarelli, Cherry (68’ Willemse), Schoeman (61’ Bhatti); All. Cockerill

Zebre Rugby Club: Walker, Elliott, Vaccari (47’ Mori), Lucchin, Balekana (58’ Bruno), Brummer (47’ Casilio, 56’ Brummer), Renton (71’ Casilio), Licata, Bianchi, Meyer (62’ Tauyavuca), Nagle (cap.), Kearney (62’ Biagi), Tarus (50’ Zilocchi), Manfredi (60’ Ceciliani, 76’ Manfredi), Fischetti (60’ Rimpelli); All. Bradley

 

Arbitro: George Clancy (Irish Rugby Football Union)
Assistenti: Sam Grove-White (Scotland Rugby Union) e Mark Patton (Irish Rugby Football Union)
TMO: Brian MacNeice (Scottish Rugby Union)
Calciatori: Van der Walt (Edinburgh Rugby) 6/6; Brummer (Zebre Rugby) 2/3; Hickey (Edinburgh Rugby) 1/2
Cartellini: /
Man of the match: Mark Bennett


Punti in classifica: Edinburgh Rugby 5, Zebre Rugby Club 0

Note: Cielo parzialmente nuvoloso. Temperatura 12°. Terreno in ottime condizioni. Esordio ufficiale con le Zebre per Charlie Walker, Enrico Lucchin, Ludovico Vaccari, Ian Nagle, Mick Kearney, Alexandru Tarus, Nicolò Casilio, Federico Mori.

 

La cronaca

E’ cominciata ufficialmente questa sera, con la sfida del Murrayfield Stadium contro l’Edinburgh Rugby, l’ottava stagione delle Zebre in campionato celtico. Complice l’assenza di dieci atleti multicolor impegnati con gli Azzurri al Mondiale, lo staff tecnico presieduto da Michael Bradley ha potuto contare per l’occasione su molti nuovi protagonisti arrivati a Parma in seguito alla campagna di rafforzamento estiva.

 

Sono stati infatti otto gli esordienti ufficiali con la maglia della franchigia federale, di cui sei inseriti nel XV di partenza.

 

Tra questi c’è il seconda linea irlandese Ian Nagle che, dopo aver già capitanato le Zebre nelle due amichevoli prestagionali contro il Benetton Rugby, ha guidato i suoi anche in questa prima uscita lontano da Parma.

 

Gli 80’ delle Zebre cominciano subito con una touche nei 10 metri offensivi. Gli scozzesi forzano il turnover in maul e liberano al piede dopo l’introduzione in mischia chiusa. Secondo fallo per le Zebre al 5’.

 

L’Edinburgh Rugby entra nei 22 ospiti e costruisce la prima marcatura del match in seconda fase con Douglas. Il seconda linea segna in raccogli-e-vai e Van Der Walt firma il 7 a 0.

 

Al 10’ i multicolor si rendono autori della prima azione alla mano nata da una touche a metà campo. Walker cerca gli spazi, ma è nulla di fatto sull’in-avanti. C’era comunque il vantaggio e Brummer accorcia lo score dalla piazzola. Il numero 10 in maglia bianca ci riproverà al 14’ con un  drop da metà campo. Il tentativo è preciso ma corto e si resta sul 7 a 3.

 

Lunga azione dell’Edinburgh Rugby che al 16’ risale il campo con buone linee di corsa. Forte del vantaggio, Van Der Walt inventa al piede e Bennett va a segno per il 14 a 3.

 

La reazione delle Zebre è però immediata: al 16’ Giovanni Licata stoppa un calcio di liberazione dai 22 e va a schiacciare l’ovale rotolante in meta. Brummer non completa il gioco da 7 punti e si resta sul 14 a 8.

 

Tempo 2’ e a Licata risponde il capitano Groom che completa il coast to coast dell’Edinburgh Rugby. Van der Walt converte e fissa il parziale sul 21 a 8.

 

Le Zebre ci riprovano al 28’ dopo essere rientrate nei 22 rivali, complice un fallo a metà campo dei padroni di casa. Il XV di Cockerill sporca il possesso in maul e risale il campo dalla mischia chiusa. L’Edinburgh Rugby ci prova al piede, ma Brummer fa buona guardia e, dopo aver annullato in area di meta, libera col drop dai suoi 22.

 

Gli Scozzesi ripartono da touche e sfruttano la superiorità numerica a largo, trovando la quarta meta dell’incontro al 34’ col centro Matt Scott. Il piede di Van der Walt è impeccabile e al 37’ il punteggio dice Edinburgh Rugby 28, Zebre 8.

 

Prima dello scadere della prima frazione il numero 10 firmerà anche il suo 5° tentativo dalla piazzola, portando i suoi sul 31 a 8.

 

 

Nella ripresa le Zebre provano subito a costruire nei primi minuti. Un lancio in touche a metà campo accende il gioco dei multicolor che sono però imprecisi nella trasmissione. Un in-avanti di Licata lungo l’out di sinistra regala ai rivali un’introduzione in mischia.

 

Dopo un buon avvio di secondo tempo, le Zebre concedono al 48’ la quinta marcatura ai padroni di casa che, dopo aver intercettato l’ovale dei multicolor, vanno a segno con Bennett. Van der Walt è una macchina e sigla il suo sesto tentativo dalla piazzola.

 

Girandola di cambi nei minuti centrali della ripresa e ritmo costantemente spezzettato. Il trend della gara non sembra impensierire l’Edinburgh Rugby che adesso si limita ad arginare i tentativi offensivi degli ospiti.

 

Al 64’ Walker inventa al piede per se stesso e va a guadagnarsi un importante fallo oltre la metà campo. Il calcio di Brummer supera però la linea di meta e si ritorna a giocare con una mischia a favore della squadra di casa.

 

Squillo delle Zebre al 70’: Bruno evita il difensore e ricicla per il neo entrato Federico Mori che pesta sulle gambe e va a schiacciare sotto i pali. Brummer converte il tentativo dalla piazzola e rende lo score meno amaro sul 38 a 15.

 

I multicolor crescono nel finale di gara, ispirati dalle invenzioni di Brummer e Bruno, ma subiranno la sesta meta della gara, segnata nuovamente da Bennett.

 

Il centro dell’Edinburgh Rugby – nominato man of the match allo scadere, riceve l’assist del neo entrato Hickey che risolve l’uno contro uno col compagno di reparto.

 

Sul finale c’è ancora tempo per un’ultima marcatura per l’Edinburgh Rugby. A segnarla è l’ala Farndale che schiaccia alla bandierina. Il tentativo dalla piazzola di Hickey questa volta è impreciso, ma gli scozzesi chiudono abbondantemente la pratica sul 50 a 15.

 

Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby lunedì 30 settembre, dando avvio alla settimana di allenamenti in vista del secondo turno di Guinness PRO14, in programma sabato 5 ottobre allo Stadio Lanfranchi di Parma contro i gallesi Dragons.

Please reload

Post recenti
Please reload

M.S.Network Sas Nona Strada 19a 35129 Padova -I-

+39 0498079914

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed e' aggiornato secondo la disponibilita' e la reperibilita' dei materiali. Pertanto non puo' essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. I dati citati nel blog sono forniti come reperiti dalle rispettive fonti, ma non esenti da possibili errori di trascrizione. Qualunque azione presa dopo avere letto notizie riportate su questo blog non implica responsabilita' nei confronti degli autori del sito. Si consiglia quindi di verificare direttamente i dati nei siti di origine prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.