Guinness PRO14: la preview del round 2

4/10/2019

 

 

400 punti e 47 mete segnate nel primo turno di questa nuova edizione del torneo celtico. 

 

I Toyota Cheetahs, Munster, Ulster e Edimburgo hanno raccolto grandi vittorie nella prima giornata; gli Isuzu Southern Kings hanno quasi superato Cardiff, mentre i campioni in carica del Leinster sono stati messi a dura prova dai Leoni di Treviso, in una gara sempre competitiva e che ha lasciato non pochi grattacapi.  

 

Gli Scarlets, nella partita contro Connacht, hanno ottenuto il primo successo sotto la guida del nuovo head coach Brad Moor. Nel round 2, il neozelandese porterà i suoi a Glasgow dove saranno attesi da i Warriors di Dave Rennie, desiderosi di riscattarsi dalla sconfitta contro i Cheetahs. 

 

I sudafricani ospiteranno Ulster a Bloemfontein dove il mediano di mischia Ruan Pienaar, ex-Cheetahs, sfiderà i suoi vecchi compagni di squadra. 

 

 

GUINNESS PRO14, ROUND 2: 

Venerdì 4 ottobre 

 

Glasgow Warriors (6A) v Scarlets (4B), Scotstoun Stadium, kick.off 20:35 italiane 

 

Gli Scarlets conservano bei ricordi dall’ultima volta a Glasgow, dopo aver vinto allo Scotstoun Stadium lungo la strada che li ha poi portati alla Finale del 2018 contro Leinster. 

Questo sarà un match interessante tra due squadre che devono fare i conti con assenze importanti dovute al Mondiale. 

Non capita spesso che i Warriors perdano in casa, inoltre hanno bisogno di riscattarsi dalla sconfitta subita al primo turno. Gli Scarlets, invece, forti della vittoria al primo round sotto la guida del nuovo coach, vogliono ripetersi sul suolo scozzese. 

 

 

Leinster (3A) v Ospreys (4A), RDS Arena, 20:35 italiane 

 

I campioni in carica hanno fatto fatica contro il Benetton Rugby, riuscendo solo all’ultimo a strappare una vittoria per 27-32. Gli Ospreys, invece, ritornano in Irlanda una settimana dopo la pesante sconfitta 38-14 contro Ulster. Tuttavia i gallesi hanno abbastanza qualità nella rosa da poter competere con i padroni di casa, se riusciranno a rinforzare la linea di difesa. 

E’ molto raro che Leinster perda tra le mura della RDS Arena: dal 2015 soltanto Glasgow Warriors, Benetton Rugby e Dragons sono riusciti tornare da Dublino cantando vittoria. 

Stasera, i nuovi talenti del Leinster faranno in modo che gli Ospreys non si aggiungano a quella lista. 

 

 

Sabato 5 ottobre 

 

Isuzu Southern Kings(5B) v Munster (2B), Nelson Mandela Bay Stadium, Port Elizabeth, kick-off 16:00 italiane

 

Lo scorso weekend, moltissimi aspetti positivi sono risaltati nella partita dei Kings, seppur persa 27-31, contro i Cardiff Blues. 

Munster, però, arriverà in Sudafrica con un record positivo registrato nell’emisfero nord. Gli uomini di Johann van Graan hanno vinto con bonus contro i Dragons e, nonostante le assenze dovute al Mondiale, in questa spedizione potranno contare sull’importante contributo da parte dei nuovi giovani talenti della Red Army.

 

 

Zebre Rugby (7A) v Dragons(5A), Stadio Sergio Lanfranchi, 18:00 italiane

 

Domani sera, il XV di Michael Bradley sfrutterà molto il fattore campo contro i Dragons e punterà tutto sui giovani. Da parte gallese, Sam Davies è un giocatore da tenere d’occhio, così come il diciottenne Federico Mori che, al debutto con la franchigia federale, ha segnato una gran meta contro Edimburgo lo scorso weekend. 

Clicca qui per la formazione delle Zebre Rugby.

 

 

Toyota Cheetahs(1A) v Ulster(2A), Toyota Stadium, Bloemfontein, kick.off 18:15 italiane

 

La capolista della Conference A incontra la seconda a Bloemfontein. Entrambe le squadre hanno registrato dei successi nel primo turno del torneo e tutto fa presagire per un match ad alta competizione, reso ancora più intenso dall’altitudine e dal campo pesante. 

Ulster dovrà riuscire a gestire quest’altitudine e far in modo da non perdere la propria resistenza negli ultimi dieci minuti di gara. 

Con Leinster a quota cinque punti in Conference A, questo sarà un match che nessuna delle due squadre può permettersi di perdere. 

 

 

Cardiff Blues (3B) v Edinburgh(1B), Cardiff Arms Park, kick-off 18:15 italiane 

 

Missione compiuta per i Cardiff Blues dopo la vittoria con bonus Point registrata contro i Kings lo scorso weekend. 

Adesso, il loro compito sarà quello di negare qualsiasi punto ai rivali di Conference B, ovvero Edimburgo. 

I Blues non hanno mai vinto il titolo di campione del torneo celtico ma, considerato che la Finale 2019/20 si terrà proprio a Cardiff, vogliono mettercela tutta per essere presenti quel giorno. 

 

 

Connacht (7B) v Benetton Rugby (6B), the Sportsground, kick-off 20:35 italiane

 

Nessuna delle due squadre vuole lasciare al passivo il proprio inizio di stagione, tuttavia, al fischio finale di domani sera, questa sarà comunque la realtà per una delle due. 

Connacht è un team molto risoluto quando gioca in tra le mura di casa. Il Benetton Rugby, determinato a ripetere le grandiose gesta della scorsa stagione, dovrà migliorare la sua forma in trasferta. 

L’asso della manica dei Leoni di Treviso sarà Ian Keatley, ex numero dieci di Connacht, che conosce molto bene le difficili condizioni ventose di Galway e, se tutto dovesse ridursi ad una questione di calci, i biancoverdi potranno contare su di lui. 

Clicca qui per la formazione del Benetton Rugby.

 

 

GUINNESS PRO14 CONFERENCE: 

 

Conference A 

Glasgow Warriors, Leinster, Ulster, Ospreys, Dragons, Zebre, Toyota Cheetahs

 

Conference B

Edinburgh, Munster, Connacht, Cardiff Blues, Scarlets, Benetton Rugby, Isuzu Southern Kings

 

Please reload

Post recenti
Please reload

M.S.Network Sas Nona Strada 19a 35129 Padova -I-

+39 0498079914

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed e' aggiornato secondo la disponibilita' e la reperibilita' dei materiali. Pertanto non puo' essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. I dati citati nel blog sono forniti come reperiti dalle rispettive fonti, ma non esenti da possibili errori di trascrizione. Qualunque azione presa dopo avere letto notizie riportate su questo blog non implica responsabilita' nei confronti degli autori del sito. Si consiglia quindi di verificare direttamente i dati nei siti di origine prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.