Zebre a un passo dalla vittoria: in situazione di doppia inferiorità numerica, lo Stade Français passa 13 a 12 al Lanfranchi

23/11/2019

fonte@ZebreRugby

 

Parma (Italia) – 23 novembre 2019
EPCR Challenge Cup 2019/2020 – Pool 4, Round 2

Zebre Rugby Club Vs Stade Français 12-13 (p.t. 5-13)

 

Marcatori: 4’ Fickou tr Sanchez (0-7); 18’ Walker (5-7); 30’ cp Sanchez (5-10); 36’ cp Sanchez (5-13) s.t. 74’ meta tecnica per le Zebre (12-13)

 

Zebre Rugby Club: Padovani (55’ Biondelli, 64’ Padovani), Walker, Bisegni (Cap), Boni, Elliott (64’ Bruno), Canna, Renton (64’ Palazzani), Sisi (66’ Krumov), Licata, Mbandà, Nagle (54’ Giammarioli), Kearney, Zilocchi (64’ Bello), Fabiani (40’ Bigi), Lovotti (54’ Fischetti); 

All. Bradley

 

Stade Français: Hamdaoui, Naivalu, Fickou (62’ Mapoe), Danty, Etien, Sanchez (62’ Segonds), Coville (58’ Hall), Godener (71’ Melikidze), Macalou (50’ Azagoh), Chapuis, Maestri (Cap) (60’ Pyle), De Giovanni, Alo Emile (55’ Tagi), Angaaelangi (47’ Jutge), Mavinga; 

All. Arias e Sempéré

 

Arbitro: Craig Maxwell Keys (Rugby Football Union)
Assistenti: Andrew Jackson (Rugby Football Union) e Neil Chivers (Rugby Football Union)

 

Calciatori: Nicolas Sanchez (Stade Français) 3/3; Carlo Canna (Zebre Rugby Club) 0/1
 

Cartellini: 70’ giallo a Sami Mavinga (Stade Français); 71’ giallo a Mathieu De Giovanni (Stade Français)
 

Man of the match: Maxime Mbandà (Zebre Rugby Club) 
 

Punti in classifica: Zebre Rugby Club 1, Stade Français 4

 

Note: Cielo coperto e pioviggine nel secondo tempo. Temperatura 12°. Terreno pesante. Spettatori 2200. Prima partita ufficiale tra Zebre e Stade Français nella storia dei confronti tra le due squadre. Prima apparizione da capitano delle Zebre per Giulio Bisegni. Esordio in European Rugby Challenge Cup per Michelangelo Biondelli.

 

 

La cronaca

Dopo la sconfitta in casa dei Bristol Bears, le Zebre hanno aperto lunedì scorso il percorso di avvicinamento al 2° turno di Challenge Cup.

 

Ospiti del XV multicolor quest’oggi allo Stadio Lanfranchi di Parma sono stati i Parigini dello Stade Français, avversari mai affrontati finora dalla franchigia federale e inseriti nel Girone 4 di coppa assieme ai Francesi del Brive e agli Inglesi Bristol Bears.

 

Attualmente ultimo a quota 9 punti nel massimo campionato transalpino Top14, il club blu e fucsia dell’ex Sergio Parisse è reduce da un ko interno, subito lo scorso 15 novembre dai connazionali del Brive allo stadio Jean Bouin della Ville Lumière, ed è anch’esso collocato, proprio come Biagi e compagni, all’ultimo posto della Pool 4 della competizione europea.

 

Cominciano in salita gli 80’ delle Zebre che ricevono il drop di inizio gara di Nicolas Sanchez.

 

Dopo un paio di ripartenze da touche per parte è il centro dei Bleus Gael Fickou a sbloccare il match, bucando la difesa italiana e trovando al 4’ la via della meta.

 

La squadra di casa risale il campo al piede sfruttando un calcio di punizione a favore, ma al 10’ si trova nuovamente a difendere i propri 22.

 

Il lungo multifase degli ospiti questa volta è infruttuoso e le Zebre rifiatano al piede sull’in-avanti dei Francesi.

 

Dopo alcune fasi di studio, la reazione del XV multicolor arriverà al 18’ e porta il nome di Charlie Walker: l’ala inglese riceve l’assist di Canna e scappa lungo l’out di destra, chiudendo la giocata offensiva costruita sul vantaggio casalingo.

 

Il n° 10 non completa però il gioco da 7 punti e i Parigini continuano a condurre sul 5 a 7, pur mostrandosi estremamente fallosi lungo tutto il primo tempo.

 

Al 28’ il sesto fallo dello Stade Francais regalerà infatti agli Italiani una touche nei 22 offensivi, ma il lancio storto concederà il possesso agli ospiti.

 

Le Zebre di contro si vedono fischiare il primo calcio di punizione contro al 29’. Da posizione centrale Nicolas Sanchez non ha dubbi e allunga sul 5 a 10.

 

Il n° 10 dei Pumas si ripeterà al 36’ punendo con ulteriori 3 punti il secondo fallo del XV di Michael Bradley e portando i suoi oltre il break.

 

Partita che si innervosisce sul finale di primo tempo.

 

Ad approfittarne sono i Transalpini che sfruttano un doppio calcio di seconda in mischia per tornare a giocare nei 5 metri italiani. Le Zebre fanno comunque buona guardia da touche e rientrano negli spogliatoi sul 5 a 13.

 

Secondo tempo che si apre con la sostituzione di Bigi per Fabiani e con un primo calcio di punizione a favore della franchigia federale.

 

I padroni di casa chiedono mischia, perdendo però il possesso sulla carica di Boni. La formazione italiana prova a manovrare ma un duplice errore al piede di Padovani e Renton concede una doppia touche ai rivali in zona rossa.

 

In un campo estremamente pesante, i Transalpini cercano la via della meta al piede, a le loro manovre d’attacco sono imprecise i multicolor si salvano, pur soffrendo la pressione territoriale dei giocatori in maglia fucsia.

 

Al 50’ è nono fallo a scapito degli ospiti, con i padroni di casa nuovamente nei 22 offensivi.

 

Il lancio in touche di Bigi è buono, la cassaforte è avanzante, ma l’azione si spegnerà sull’in avanti di Kearney.

 

Al 55’ comincia il traffico dalla panchina: fuori Lovotti, Nagle e Padovani e dentro Fischetti, Giammarioli e Biondelli che bagna così il suo esordio nell’European Challenge Cup.

 

Non cessa l’indisciplina ospite nella ripresa: al 50’ la decima infrazione dei Francesi porterà ad un richiamo da parte dell’arbitro e ad una touche nei 5 metri offensivi.

 

Ancora una volta però il XV di coach Bradley fatica a ferire la difesa transalpina che rifiata sul tentativo mancato di meta in tuffo di Mbandà alla bandierina.

 

Tra il 55’ e il 62’ lo Stade Francais rivoluziona la propria squadra in campo, riprendendo a giocare al 66’ da una mischia a favore a ridosso dei 22.

 

In un secondo tempo dai ritmi spezzettati, le Zebre faticano a trovare sprazzi di gioco.

 

Tra il 69’  e il 71’ una sequenza di tre falli fischiati contro i Transalpini induce Craig Maxwell Keys ad estrarre un doppio cartellino giallo.

 

A farne le spese è prima il pilone Mavinga (69’) e poi il seconda linea De Giovanni (71’).

 

Le Zebre in situazione di doppia superiorità numerica chiedono mischia al 73’, andando a guadagnarsi una meta tecnica a favore e accorciando sul 12 a 13.

 

Sul finale di gara gli ospiti congelano il possesso, limitandosi a calciare fuori l’ovale a tempo scaduto e portando così a casa il risultato.

 

Le Zebre si ritroveranno lunedì 25 novembre alla Cittadella del Rugby di Parma, aprendo la settimana di allenamenti in vista del settimo turno di Guinness PRO14, in programma sabato 30 novembre al Rodney Parade di Newport contro i Gallesi Dragons.

 

 

Di seguito risultati e calendario della Pool 4 dell’European Rugby Challenge Cup 2019/20:

 

Round 1:

Sabato 15 Novembre 2019, ore 20.45 –

Stade Français vs CA Brive 11-27 (0-4)

Sabato 16 Novembre 2019, ore 15.00 –

Bristol Bears vs Zebre Rugby Club 59-21 (5-0)

 

Round 2: 

Venerdì 22 Novembre 2019, ore 20.00 –

CA Brive vs Bristol Bears (0-36)

Sabato 23 Novembre 2019, ore 16.00 –

Zebre Rugby Club 12 vs Stade Français 13

 

Round 3:

Sabato 7 Dicembre 2019, ore 15.00 –

Bristol Bears vs Stade Français

Sabato 7 Dicembre 2019, ore 16.00 – 

Zebre Rugby Club vs CA Brive

 

Round 4: 

Vendrdì 13 Dicembre 2019, ore 20.00 –

CA Brive vs Zebre Rugby Club

Sabato 14 Dicembre 2018, ore 21.00 –

Stade Français vs Bristol Bears

 

Round 5: 

Venerdì 10/11/12 Gennaio 2020 –

Stade Français vs Zebre Rugby Club*

Sabato 11 Gennaio 2020, ore 15.00 –

Bristol Bears vs CA Brive

 

Round 6: 

17/18/19 Gennaio 2020 – 

Zebre Rugby Club vs Bristol Bears*

17/18/19 Gennaio 2020 –

CA Brive vs Stade Français

 

Quarti di finale: 3/4/5 Aprile 2020

 

Semifinali: 1/2/3 Maggio 2020

 

Finale 2020 – Stadio de Marsiglia, Francia

 

Finale European Rugby Challenge Cup – Venerdì 22 Maggio 2020

 

*Date ed orari degli ultimi due turni saranno ufficializzati più avanti dall’organizzazione del torneo

 

La classifica del girone 4 della Challenge Cup dopo il 2° turno:

Bristol Bears 10,

CA Brive 4,

Stade Français 4,

Zebre Rugby Club 1

 

 

 

Please reload

Post recenti
Please reload

M.S.Network Sas Nona Strada 19a 35129 Padova -I-

+39 0498079914

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed e' aggiornato secondo la disponibilita' e la reperibilita' dei materiali. Pertanto non puo' essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. I dati citati nel blog sono forniti come reperiti dalle rispettive fonti, ma non esenti da possibili errori di trascrizione. Qualunque azione presa dopo avere letto notizie riportate su questo blog non implica responsabilita' nei confronti degli autori del sito. Si consiglia quindi di verificare direttamente i dati nei siti di origine prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.