Guinness Sei Nazioni, World Rugby annuncia gli arbitri del Torneo

4/12/2019

fonte@Italrugby 

 

La federazione internazionale ha ufficializzato oggi le designazioni arbitrali per il Guinness Sei Nazioni 2020, al via sabato 1 febbraio.

 

L’Italia sarà impegnata nel match inaugurale del Torneo al Principality Stadium di Cardiff contro i campioni in carica del Galles, la cui direzione è stata affidata all’inglese Pearce, che già nel 2019 aveva arbitrato gli Azzurri nel primo turno di Sei Nazioni a Edinburgo.

 

La settimana seguente a Parigi, domenica 9 febbraio allo Stade de France, il derby latino valido per il “Trofeo Garibaldi” è stato affidato a Andrew Brace, tesserato per la federazione d’Irlanda ed ex internazionale con la maglia del Belgio: nel novembre 2018 Brace era stato designato per il Cattolica Test Match dell’Olimpico tra Italia e All Blacks, ma nel corso della prima frazione di gioco un infortunio al ginocchio lo aveva costretto a lasciare il campo, sostituito da uno dei propri assistenti.

 

Sarà invece il neozelandese Ben O’Keefee ad arbitrare il debutto casalingo degli Azzurri sabato 22 febbraio a Roma contro la Scozia dopo aver incrociato la strada di Italrugby già nel 2017 sempre a Roma contro la Francia e nel settembre scorso a Newcastle nell’ultimo test-match premondiale tra la Nazionale e l’Inghilterra.

 

Nic Berry, australiano, è l’arbitro per la quarta giornata che porterà l’Italia all’Aviva Stadium di Dublino contro l’Irlanda. Il direttore di gara designato è già stato in campo in quattro test-match dell’Italia, il primo a Santa Fe nel giugno 2016 nel giorno del debutto di Conor O’Shea sulla panchina della Nazionale e l’ultimo il 22 settembre a Osaka in occasione della vittoria sulla Namibia di Parisse e compagni nella prima giornata della Rugby World Cup giapponese.

 

Per la quinta e ultima giornata di sabato 14 marzo all’Olimpico di Roma la sfida tra Italia e Inghilterra potrà contare sull’esperienza di uno dei veterani tra i fischietti internazionali, il francese Pascal Gauzere, alla settima volta come direttore di gara di una partita di Italrugby.

 

Le designazioni arbitrali del Guinness Sei Nazioni sono state effettuate, tenendo in considerazione le prestazioni degli arbitri internazionali alla RWC 2019, dal Comitato di Selezione di World Rugby composto dal membro del Consiglio World Rugby Anthony Buchanan, Joël Jutge (EPCR), Lyndon Bray (SANZAAR), Alain Rolland (World Rugby) e dall’ex CT dell’Italia Nick Mallett.

 

 

Cardiff, sabato 1 febbraio – Principality Stadium, ore 14.15
Guinness Sei Nazioni, I giornata

Galles v Italia
arb. Pearce (Inghilterra)
g.d.l. Carley (Inghilterra), Fraser (Nuova Zelanda)
TMO: Leckie (Australia)

 

 

Parigi, domenica 9 febbraio – Stade de France, ore 16.00
Guinness Sei Nazioni, II giornata

Francia v Italia
arb. Brace (Irlanda)
g.d.l. Owens (Galles), Pickerill (Nuova Zelanda)
TMO: MacNeice (Irlanda)

 

 

Roma, sabato 22 febbraio – Stadio Olimpico, ore 15.15
Guinness Sei Nazioni, III giornata

Italia v Scozia
arb. O’Keefee (Nuova Zelanda)
g.d.l. Raynal (Francia), Whitehouse (Galles)
TMO: Kitt (Inghilterra)

 

 

Dublino, sabato 7 marzo – Aviva Stadium, ore 14.15
Guinness Sei Nazioni, IV giornata

Irlanda v Italia
arb. Berry (Australia)
g.d.l. Gardner (Australia), Dickson (Inghilterra)
TMO: Hughes (Inghilterra)

 

 

Roma, sabato 14 marzo – Stadio Olimpico, ore 17.45
Guinness Sei Nazioni, V giornata

Italia v Inghilterra
arb. Gauzere (Francia)
g.d.l. Brace (Irlanda), Ruiz (Francia)
TMO: MacNeice (Irlanda)

Nota: tutti gli orari sono espressi secondo il fuso orario locale

Please reload

Post recenti
Please reload

M.S.Network Sas Nona Strada 19a 35129 Padova -I-

+39 0498079914

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed e' aggiornato secondo la disponibilita' e la reperibilita' dei materiali. Pertanto non puo' essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. I dati citati nel blog sono forniti come reperiti dalle rispettive fonti, ma non esenti da possibili errori di trascrizione. Qualunque azione presa dopo avere letto notizie riportate su questo blog non implica responsabilita' nei confronti degli autori del sito. Si consiglia quindi di verificare direttamente i dati nei siti di origine prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.