Il Benetton sconfigge Agen 29-16 a Monigo e va ai quarti di Challenge Cup



Marcature: 2' meta Hayes tr. Verdu, 12' p. Garbisi, 18' p. Verdu, 20' meta Duvenage, 29' p. Garbisi, 39' p. Garbisi; 46' meta Ioane, 50' p. Verdu, 55' p. Verdu, 62' meta Brex, 73' meta Padovani.

Note: 61' cartellino rosso a Jamie-Jerry Taulagi. Trasformazioni: Benetton Rugby 0/4 (Garbisi 0/2, Allan 0/2); Agen 1/1 (Verdu 1/1). Punizioni: Benetton Rugby: 3/3 (Garbisi 3/3); Agen 3/3 (Verdu 3/3). Man of the match: Jayden Hayward (BEN).

Benetton Rugby:

15 Jayden Hayward, 14 Angelo Esposito, 13 Ignacio Brex, 12 Marco Zanon (61' Edoardo Padovani), 11 Monty Ioane, 10 Paolo Garbisi (60' Tommaso Allan), 9 Dewaldt Duvenage (c) (73' Luca Petrozzi), 8 Riccardo Favretto, 7 Michele Lamaro (65' Manuel Zuliani), 6 Sebastian Negri, 5 Federico Ruzza, 4 Irné Herbst (47' Niccolò Cannone), 3 Marco Riccioni (73' Ivan Nemer), 2 Tomas Baravalle (47’ Gianmarco Lucchesi), 1 Thomas Gallo (52’ Nicola Quaglio).

Head Coach: Kieran Crowley.


Agen Rugby:

15 Hugo Verdu , 14 Loris Tolot, 13 Jordan Puletua (67' Timilai Rokoduru), 12 Sam Vaka, 11 Jamie-Jerry Taulagi, 10 Noel Reid (62' Paul Abadie), 9 Yoan Cottin, 8 Dylan Hayes, 7 Jessy Jegerlehner, 6 Romain Briatte (c) (75' Fernandez Correa), 5 Victor Moreaux (65' Corentin Vernet), 4 Andrés Zafra Tarazona (56' Pierce Phillips), 3 Walter Desmaison (64' Sosefo Falatea, 2 Loris Zarantonello (56' Clement Martinez), 1 Malino Vanaï (56' Giorgi Tetrashvili).

Head Coach: Régis Sonnes.

A Monigo si gioca l'ottavo di finale di Challenge Cup tra Benetton Rugby e Agen. I biancoverdi tra le mura di casa puntano a passare il turno e ad accedere per la prima volta nella storia ai quarti di finale di una competizione europea.


Nel primo tempo i francesi vanno subito in meta con Hayes. I Leoni però non sono frastornati e pian piano rosicchiano lo svantaggio, con un calcio di Garbisi e la meta di capitan Duvenage. Poi nel finale di frazione i due piazzati di Garbisi portano i padroni di casa in vantaggio al 40' sul 14-10.

Nella ripresa i biancoverdi si scuotono del tutto e siglano tre mete roboanti con Ioane, Brex e Padovani. In mezzo l'espulsione di Taulagi per Agen che non riesce a replicare e i Leoni vincono 29-16, consapevoli di aver scritto un pezzo di storia biancoverde e italiana. Nel prossimo weekend affronterà Montpellier in trasferta per i quarti di finale di Challenge Cup.


CRONACA PARTITA

Pronti, via e gli ospiti vanno subito in meta con Hayes, Verdu trasforma. I Leoni tentano l'immediata reazione e hanno a disposizione una punizione centrale per un fuorigioco fischiato ad Agen. Paolo Garbisi dalla piazzola offre i primi tre punti del pomeriggio per i biancoverdi. Passano alcuni minuti e i transalpini hanno un piazzato per un fallo commesso dal Benetton Rugby e Verdu porta sul 3-10 i suoi.


Il Benetton Rugby però non ci sta e trova il graffio che porta alla prima meta al 20'. Brex illumina con un grande offload per Ioane che lo imita e imbecca il corridoio giusto per l'accorrente Dewaldt Duvenage, col capitano dei Leoni che schiaccia l'ovale. Garbisi colpisce il palo e non trasforma. Passano i minuti e per i padroni di casa c'è un buon piazzato per un fuorigioco fischiato ad Agen. Paolo Garbisi centra i pali ed i biancoverdi sono avanti 11-10. A pochi istanti dalla fine del primo tempo il Benetton Rugby gioca una grande mischia e conquista una punizione centrale. Paolo Garbisi è ancora abile a mirare i pali e la prima frazione si chiude con gli uomini di Crowley avanti 14-10.


All’uscita dall’intervallo Duvenage e compagni avrebbero una buona possibilità di avanzare con un carrettino avanzante, ma la difesa dei transalpini è coriacea. Però al 46' c'è spazio per la seconda marcatura biancoverde: Negri recupera un ottimo ovale a metà campo, Baravalle serve Monty Ioane che ha una prateria per andare a segnare. Garbisi non è puntuale stavolta. Entrano Lucchesi e Cannone per Baravalle e Herbst. Dopo l'Agen ha un piazzato per una penalità dei Leoni e Verdu riporta i francesi sul 19-13. C'è spazio per Quaglio al posto di Gallo, i francesi hanno un'altra punizione e Verdu aggiunge altri tre punti ad Agen.


Gli ospiti premono, Favretto ruba una touche vitale. Entra anche Allan per Garbisi e al 61' viene espulso per placcaggio pericoloso su Zanon. E due minuti più tardi da una maul l'ovale spunta a Hayward che passa a Ignacio Brex un ovale da depositare in meta. Allan non mira i pali, ma il Benetton Rugby è avanti oltre al break per 24-16. Lamaro lascia posto a Zuliani e i Leoni hanno un uomo in più. Al 73' arriva il punto esclamativo del pomeriggio biancoverde, con Allan che lancia Edoardo Padovani, abile a lanciarsi sulla bandierina del lato destro per la quarta meta del Benetton Rugby. Allan non converte, ma il Benetton Rugby è in vantaggio 29-16, risultato che le permette di compiere un balzo nella storia del rugby italiano e di andare a giocarsi i quarti di finale della European Rugby Challenge Cup contro Montpellier il prossimo fine settimana.


fonte@BenettonRugby

Post recenti

M.S.Network Sas Nona Strada 19a 35129 Padova -I-

iPhone con Snowy Mountains Close Up

+39 0498079914

tastiera

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed e' aggiornato secondo la disponibilita' e la reperibilita' dei materiali. Pertanto non puo' essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. I dati citati nel blog sono forniti come reperiti dalle rispettive fonti, ma non esenti da possibili errori di trascrizione. Qualunque azione presa dopo avere letto notizie riportate su questo blog non implica responsabilita' nei confronti degli autori del sito. Si consiglia quindi di verificare direttamente i dati nei siti di origine prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.