Il XV biancoverde per gli ottavi di Challenge Cup contro Agen



Tornano a Monigo i Leoni che per la prima volta nella loro storia affrontano la fase ad eliminazione diretta di una coppa europea, in questo caso la European Rugby Challenge Cup. Lo fanno per l’ottavo di finale che vedrà frapposti i biancoverdi ad Agen, come aveva deciso il sorteggio di Losanna ad inizio marzo. L’estrazione aveva pure stabilito che domani (kick-off ore 16.00) si giocherà a Monigo, perciò Duvenage e compagni attendono tra le mura amiche lo Sporting Union Agen.


IL CAMMINO DEL BENETTON RUGBY

Sinora i Leoni hanno registrato un cammino difficile in campionato, nel PRO14 2020/2021, con la formazione di Kieran Crowley che ha terminato all’ultimo posto nella Conference B della competizione celtica. Ma il Benetton Rugby in Challenge Cup ha espresso la miglior prestazione stagionale, espugnando Parigi l’11 dicembre scorso e battendo fuori casa lo Stade Français de Paris per 44-20 nella prima giornata della fase preliminare. Nel secondo turno, i biancoverdi avrebbero dovuto sfidare proprio Agen il 19 dicembre tra le mura amiche, ma a causa di alcuni contagi da Covid-19 all’interno dello spogliatoio trevigiano, l’Epcr ha assegnato la vittoria a tavolino per 0-28 a favore dei transalpini. Ciò nonostante, i Leoni sono passati tra le migliori 16 squadre della Challenge Cup, qualificandosi con 5 punti come settimi in graduatoria generale grazie al successo di Parigi, e ora si giocano la possibilità di una storica qualificazione ai quarti di finale di una coppa europea.


IL CAMMINO DI AGEN

Gli uomini della Garonna per certi versi hanno un ruolino di marcia simile a quello biancoverde. Nella stagione corrente di TOP14 francese, Agen è ultimo in classifica con zero vittorie, mentre nella prima gara di Challenge Cup hanno perso in casa 34-8 contro i London Irish. Nella seconda giornata della fase preliminare si sono impossessati della vittoria per 28-0 contro il Benetton Rugby, come scritto sopra, ed ora se la vedranno nuovamente con i Leoni a Monigo, arrivando come sesti dalla fase preliminare. Team storico francese, l’Agen ha vinto 8 campionati di Francia ed è allenato dal francese Régis Sonnes.


I PRECEDENTI

Nella storia della Challenge Cup il Benetton Rugby e l’Agen si sono fronteggiati in tre recenti occasioni. Due volte nell’edizione 2018-2019, con una vittoria a testa, quella biancoverde il 12 gennaio 2019 tra le mura amiche superando i transalpini 38-24. Mentre il 19 ottobre 2018 i francesi avevano vinto in casa col punteggio di 20-19. L’ultimo precedente fa riferimento proprio al match non giocato lo scorso dicembre per Covid-19 e terminato col successo a tavolino per 0-28 ad Agen.


LA DIREZIONE ARBITRALE

La sfida di domani sarà diretta dall’arbitro inglese Christophe Ridley e dagli assistenti italiani Marius Mitrea e Filippo Russo. Al TMO l’inglese Sara Cox.


LA FORMAZIONE DEL BENETTON RUGBY

Kieran Crowley e il suo staff tecnico hanno scelto il XV del match contro i francesi tenendo conto del rientro di tutti i giocatori impegnati sino a due settimane fa con l’Italrugby nel Sei Nazioni, e delle indisponibilità di formazione per gli infortuni. Allora l’head coach biancoverde per domani ha costruito un triangolo allargato costituito da Jayden Hayward come estremo, mentre le ali saranno a destra Angelo Esposito, pronto a tagliare il traguardo delle 100 presenze in biancoverde, e a sinistra Monty Ioane. Al centro ci sono Ignacio Brex e Marco Zanon. La mediana è diretta da Paolo Garbisi all’apertura e le chiavi della mischia sono gestite da capitan Dewaldt Duvenage, alla cinquantesima in maglia Benetton Rugby.


Il pacchetto di mischia vede in prima linea i piloni Thomas Gallo e Marco Riccioni, con tallonatore Tomas Baravalle. In sala macchine Irné Herbst e Federico Ruzza. Il pack si fortifica con i flanker Sebastian Negri e Michele Lamaro. Chiude il reparto degli avanti il numero 8 Riccardo Favretto.


Benetton Rugby:

15 Jayden Hayward (119), 14 Angelo Esposito (99), 13 Ignacio Brex (39), 12 Marco Zanon (35), 11 Monty Ioane (61), 10 Paolo Garbisi (5), 9 Dewaldt Duvenage (c) (49), 8 Riccardo Favretto (11), 7 Michele Lamaro (15), 6 Sebastian Negri (44), 5 Federico Ruzza (64), 4 Irné Herbst (57), 3 Marco Riccioni (34), 2 Tomas Baravalle (52), 1 Thomas Gallo (10).


A disposizione: 16 Gianmarco Lucchesi (8), 17 Nicola Quaglio (61), 18 Ivan Nemer (9), 19 Niccolò Cannone (22), 20 Manuel Zuliani (12), 21 Luca Petrozzi (17), 22 Tommaso Allan (64), 23 Edoardo Padovani (6).

*Tra parentesi le presenze in Benetton Rugby


Head Coach: Kieran Crowley.


Indisponibili: Marco Barbini, Tommaso Benvenuti, Callum Braley, Matteo Drudi, Hame Faiva, Simone Ferrari, Toa Halafihi, Marco Lazzaroni, Luca Morisi, Giovanni Pettinelli, Joaquin Riera, Eli Snyman, Braam Steyn, Luca Sperandio, Cherif Traoré, Federico Zani.


Arbitro: Christophe Ridley (Eng)

Assistenti: numero 1 Marius Mitrea (Ita) e numero 2 Filippo Russo (Ita).

TMO: Sara Cox (Eng).


fonte@BenettonRugby

Post recenti

M.S.Network Sas Nona Strada 19a 35129 Padova -I-

iPhone con Snowy Mountains Close Up

+39 0498079914

tastiera

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed e' aggiornato secondo la disponibilita' e la reperibilita' dei materiali. Pertanto non puo' essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. I dati citati nel blog sono forniti come reperiti dalle rispettive fonti, ma non esenti da possibili errori di trascrizione. Qualunque azione presa dopo avere letto notizie riportate su questo blog non implica responsabilita' nei confronti degli autori del sito. Si consiglia quindi di verificare direttamente i dati nei siti di origine prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.