Il XV biancoverde per la trasferta di Glasgow



Sabato pomeriggio (kick-off ore 14.45 italiane) il Benetton Rugby è atteso dal recupero del Round 11 di Guinness PRO14 2020/2021, ossia la partita fuori casa contro Glasgow non disputata ad inizio gennaio per Covid-19 e a metà febbraio per maltempo in Scozia. La formazione di Kieran Crowley vuole sbloccarsi nell’attuale edizione del campionato celtico e allo Scoststoun Stadium contro gli scozzesi proverà a dar vita ad una performance importante.


Per l’ottava gara esterna della competizione, i Leoni si scontreranno contro i Warriors che in quindici gare hanno raccolto cinque vittorie e dieci sconfitte. Glasgow oggi è quarta nella Conference A con 25 gettoni, mentre i biancoverdi sono sesti nella Conference B con 6 punti in graduatoria.

Nella storia del campionato celtico il Benetton Rugby ha sconfitto Glasgow 4 volte su 18 precedenti, con 14 vittorie a favore degli scozzesi.


La sfida di domani sarà diretta dall’irlandese Frank Murphy e dagli assistenti scozzesi Sam Grove-White e Ben Blain. Al TMO lo scozzese Neil Paterson.


Kieran Crowley e lo staff tecnico hanno imposto il XV del match contro gli scozzesi sapendo di alcuni giocatori infortunati, tra questi c’è Luca Morisi, indisponibile dell’ultimo minuto a causa di un infortunio muscolare. Per quanto riguarda gli atleti appena rientrati dagli impegni in maglia azzurra nel Sei Nazioni, alcuni sono disponibili per la sfida di Glasgow, altri ritorneranno a disposizione dalla prossima settimana.

Perciò l’head coach biancoverde per domani ha disegnato un triangolo allargato costituito da Edoardo Padovani come estremo, mentre le ali saranno a destra Ratuva Tavuyara e a sinistra Angelo Esposito. Al centro ci sono Joaquin Riera e Marco Zanon. La mediana è diretta all’apertura da Tommaso Allan e le chiavi della mischia sono gestite da Luca Petrozzi.


Il pacchetto di mischia è eretto in prima linea dai piloni Thomas Galloe Marco Riccioni, con tallonatore Gianmarco Lucchesi. In seconda linea spazio a Niccolò Cannone e Federico Ruzza. Il pack si completa con la terza linea formata dai flanker Alberto Sgarbi, che capitanerà la truppa trevigiana allo Scotstoun Stadium, e Manuel Zuliani. Chiude il reparto degli avanti il numero 8 Riccardo Favretto.


Da segnalare che in panchina, pronti per il debutto stagionale, ci sono Derrick Appiah e Charly Trussardi.


Benetton Rugby:

15 Edoardo Padovani (5), 14 Ratuva Tavuyara (41), 13 Joaquin Riera (14), 12 Marco Zanon (34), 11 Angelo Esposito (98), 10 Tommaso Allan (63), 9 Luca Petrozzi (16), 8 Riccardo Favretto (10), 7 Manuel Zuliani (11), 6 Alberto Sgarbi (c) (247), 5 Federico Ruzza (63), 4 Niccolò Cannone (21), 3 Marco Riccioni (33), 2 Gianmarco Lucchesi (7), 1 Thomas Gallo (9).


A disposizione: 16 Corniel Els (5), 17 Derrick Appiah (19), 18 Ivan Nemer (8), 19 Nicola Piantella (1), 20 Eli Snyman (24), 21 Charly Trussardi (7), 22 Jayden Hayward (118), 23 Tommaso Benvenuti (117).

*Tra parentesi le presenze in Benetton Rugby


Head Coach: Kieran Crowley.


Indisponibili: Callum Braley, Ignacio Brex, Matteo Drudi, Hame Faiva, Simone Ferrari, Paolo Garbisi, Toa Halafihi, Monty Ioane, Michele Lamaro, Marco Lazzaroni, Luca Morisi, Sebastian Negri, Giovanni Pettinelli, Braam Steyn, Luca Sperandio, Cherif Traoré, Federico Zani.


Arbitro: Frank Murphy (SRU)

Assistenti: Sam Grove-White (SRU) e Ben Blain (SRU).

TMO: Neil Paterson (SRU).


fonte@BenettonRugby

Post recenti

M.S.Network Sas Nona Strada 19a 35129 Padova -I-

iPhone con Snowy Mountains Close Up

+39 0498079914

tastiera

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed e' aggiornato secondo la disponibilita' e la reperibilita' dei materiali. Pertanto non puo' essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. I dati citati nel blog sono forniti come reperiti dalle rispettive fonti, ma non esenti da possibili errori di trascrizione. Qualunque azione presa dopo avere letto notizie riportate su questo blog non implica responsabilita' nei confronti degli autori del sito. Si consiglia quindi di verificare direttamente i dati nei siti di origine prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.