Terzo successo di fila per le Zebre che superano i Leoni anche al Lanfranchi

Il recupero del 9° turno del Guinness PRO14 si chiude sul 22-18 per Sisi e Compagni.




Parma (Italia) – 9 gennaio 2021 Guinness PRO14 2020/21, Round 9


Zebre Rugby Club Vs Benetton Rugby 22-18 (p.t. 8-6)


Marcatori: 14’ cp Garbisi (0-3), 26’ cp Canna (3-3); 39’ cp Garbisi (3-6), 40’ Biondelli (8-6); s.t. 50’ cp Canna (11-6), 53’ Mbandà (16-6), 62’ Lucchesi (16-11), 66’ Lamaro tr Garbisi (16-18), 73’ cp Rizzi (19-18), 78’ cp Rizzi (22-18)


Zebre Rugby Club: Biondelli (59’ Rizzi), D’Onofrio, Mori, Boni, Bellini, Canna (62’ Ortis), Casilio (27’ Palazzani), Giammarioli, Meyer, Tuivaiti (46’ Mbandà), Kearney (70’ Elliott), Sisi (Cap), Zilocchi (59’ Bello), Bigi (14’ Ceciliani, 16’ Bigi, 45’ Ceciliani, 48’ Bigi, 64’ Ceciliani), Fischetti (59’ Lovotti);

All. Bradley


Benetton Rugby: Hayward, Sperandio (52’ Gallo), Brex (56’ Allan), Zanon, Ioane, Garbisi, Braley (40’ Petrozzi), Lamaro (Cap), Zuliani (46’ Halafihi), Negri (64’ Pettinelli), Favretto, Cannone (56’ Lazzaroni), Ferrari (16’ Alongi), Lucchesi (72’ Baravalle), Traoré (60’ Sperandio);

All. Crowley


Arbitro: Marius Mitrea (Federazione Italiana Rugby) Assistenti: Federico Vedovelli (Federazione Italiana Rugby) e Riccardo Angelucci (Federazione Italiana Rugby) TMO: Stefano Pennè (Federazione Italiana Rugby)

Calciatori: Paolo Garbisi (Benetton Rugby) 3/4; Carlo Canna (Zebre Rugby Club) 2/4; Antonio Rizzi (Zebre Rugby Club) 2/2

Cartellini: 50’ cartellino giallo a Filippo Alongi (Benetton Rugby), 60’ cartellino giallo a Johan Meyer) Player of the match: David Sisi (Zebre Rugby Club) Punti in classifica: Zebre Rugby Club 4, Benetton Rugby 1

Note: Cielo sereno. Temperatura 4°. Terreno in ottime condizioni. Partita disputata in regime di porte chiuse al pubblico.


Cronaca: Continua il buon momento di forma delle Zebre! Dopo aver pareggiato a Parma con Bayonne ed aver vinto in casa del Brive e del Benetton Rugby, i multicolor collezionano il loro terzo successo consecutivo, il quarto della stagione 2020/21.


Allo Stadio Lanfranchi arriva la settima vittoria in gara ufficiale sui Leoni, superati 22-18 da Sisi e compagni che si aggiudicano entrambi i derby natalizi. Non accadeva dalla stagione 2015/16.

I primi dieci minuti del match scorrono a punteggio invariato, con entrambe le squadre a sfidarsi sul piano tattico per ottenere la supremazia territoriale. Le Zebre difendono molto, rubano un paio di touche e forzano un tenuto-a-terra con Zilocchi ma si vedono schiacciate nella loro metà campo.


I primi punti arrivano al 14’ e provengono dal piede di Garbisi che capitalizza il primo fallo per i suoi.

Ritmi spezzatati in questo avvio di partita che vede uscire Ferrari anzitempo dal campo. Dopo la sostituzione del n° 3 biancoverde, Sisi e compagni sono autori della loro prima efficace azione offensiva. L’attacco dei multicolor fa tanta strada palla in mano ma si spegnerà sull’in-avanti di Tuivaiti.


I padroni di casa prendono coraggio ispirati da due preziose penalità consecutive che li proiettano in rimessa laterale nei 22 avversari. Dopo aver sfiorato di un soffio la marcatura alla bandierina con D’Onofrio, il XV di coach ritorna sul vantaggio e rettifica lo score sul 3-3 grazie al piede di Canna.


Una penalità per parte nei punti di incontro non cambia l’inerzia della gara: si entra negli ultimi cinque minuti con i Leoni che forzano il quinto calcio di punizione a favore. Da posizione centrale, Garbisi non può sbagliare e porta in vantaggio i suoi.


Il primo tempo sembrerebbe chiudersi sul 6-3, ma le Zebre ripartono da touche a tempo rosso trovando dopo un lungo multifase la marcatura con Biondelli. Il giovane estremo è bravo a trovare il corridoio vincente e a segnare in due tempi ma la sua prodezza non verrà premiata dal tentativo dalla piazzola di Canna. Si rientra negli spogliatoi sull’8-6.


La ripresa si apre con la grande pressione portata dai multicolor ai biancoverdi, costretti a commettere quattro pesanti penalità consecutive. Al 50’ Mitrea è costretto ad estrarre il cartellino giallo a scapito di Filippo Alongi e, in situazione di superiorità numerica, Sisi e compagni trovano la loro seconda marcatura con Maxime Mbandà. Il flanker della Nazionale è bravo a seguire il guizzo vincente di Palazzani che scappa via da una mischia chiusa e serve l’assist per il neoentrato.


Canna non completa il gioco da 3 punti e nella ripresa delle manovre è il Benetton Rugby a salire di colpi, trovando due marcature di potenza con Lucchesi e capitan Lamaro. Garbisi centra i pali soltanto in un’occasione portando i suoi in vantaggio sul 18-16 quando siamo al 66’.


Col rientro in campo di Meyer – espulso temporaneamente dal campo in precedenza – si ripristinano gli equilibri tra le due squadre. Ne beneficiano le Zebre che, dopo aver risalito il campo, si riportano avanti sul parziale con Antonio Rizzi.


L’ex Azzurrino si ripeterà al 78’ centrando nuovamente i pali per il 22-18. Sono gli ultimi punti della sfida con i trevigiani, vinta per la seconda volta in questa stagione dagli atleti della franchigia federale.


Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma lunedì 11 gennaio, aprendo la settimana di allenamenti in vista del 3° turno di EPCR Challenge Cup, in programma sabato 16 gennaio allo Stadio Lanfranchi di Parma contro i Francesi del Brive.


fonte@ZebreRugby

Post recenti

M.S.Network Sas Nona Strada 19a 35129 Padova -I-

iPhone con Snowy Mountains Close Up

+39 0498079914

tastiera

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed e' aggiornato secondo la disponibilita' e la reperibilita' dei materiali. Pertanto non puo' essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Marchi e loghi sono dei rispettivi proprietari. I dati citati nel blog sono forniti come reperiti dalle rispettive fonti, ma non esenti da possibili errori di trascrizione. Qualunque azione presa dopo avere letto notizie riportate su questo blog non implica responsabilita' nei confronti degli autori del sito. Si consiglia quindi di verificare direttamente i dati nei siti di origine prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.